Juventus-Cagliari, Allegri: “Morata innervosito” | Retroscena su Rabiot

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:17

Max Allegri ha parlato anche di Morata e Rabiot dopo la gara odierna vinta dalla Juventus contro il Cagliari

Felice per la vittoria odierna della sua Juventus contro il Cagliari, Max Allegri ha rilasciato alcune dichiarazioni al fischio finale. Chiara l’analisi: “Morata con la squadra chiusa si era un po’ innervosito, non attaccava bene la profondità e non si muoveva. Allora ho preferito mettere Kean centrale e Morata partiva da più largo: ne ha tratto giovamento tutta la squadra”.

Max Allegri (Screen Tv)

Allegri ha proseguito la sua disamina: “Gol dai centrocampisti? Come caratteristiche Arthur grandi gol non li ha, Locatelli da mezzala ne ha già fatti tre. Rabiot purtroppo tende un attimino ad abbassarsi un po’ troppo – spiega a ‘Dazn’ – Bisogna lavorarci tantissimo perché credo che lui possa far male col tiro da fuori. Bernardeschi ha tirato con cattiveria più volte. Bisogna trovare i gol coi centrocampisti e dalle palle inattive. Bisogna lavorarci assolutamente di più”.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | L’annuncio di Valcareggi: “Vlahovic andrà alla Juventus”

Juventus-Cagliari, Allegri aspetta Dybala ed elogia de Ligt

Allegri
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Allegri ha parlato altresì dei prossimi impegni: “Nelle ultime abbiamo fatto bene. Sarei contento di arrivare a fine febbraio con questo distacco dal quarto posto. Dico così perché da gennaio a febbraio abbiamo tutti scontri diretti. Gli scontri diretti è difficile vincerli tutti. Abbiamo un gennaio e febbraio molto importante. L’obiettivo sarà uscirne nel migliore dei modi”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Cagliari, bianconero sotto attacco: “Neanche nei dilettanti”

Infine, un messaggio ai singoli: “De Ligt sta crescendo molto così come tutti. Leo sta facendo grandi partite e sta trasmettendo i valori della Juve – prosegue Allegri – Paulo lo aspettiamo. L’importante è essere tutti messi bene per gennaio e febbraio”.