ESCLUSIVO | Omeragic, dal regalo di Ibrahimovic al sondaggio Napoli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:33

Omeragic è stato al Meazza per Milan-Napoli: Ibra, suo idolo, gli ha regalato la maglia. Il Napoli lo segue, ma ci sono altre top europee

Il suo profilo è quello di un calciatore che ha tutto per imporsi nel calcio che conta. Becir Omeragic dello Zurigo, classe 2002, è arrivato presto alla titolarità nel suo club, così come ha trovato la maglia della sua Nazionale da almeno un anno. Un calciatore che nasce e gioca difensore centrale, ma che può adattarsi anche nel ruolo di terzino destro.

Cristiano Giuntoli
Cristiano Giuntoli @LaPresse

Buona tecnica, forza fisica ed una struttura importante per le palle alte: ovvio che c’è da migliorare, soprattutto a questa età. Presupposti e margini, però, ci sono tutti.

Ed ecco il motivo per il quale, secondo quanto appreso da Calciomercato.it, Milan e Napoli sentono odore d’affare e stanno sondando il terreno. I rossoneri stanno pensando ad un’operazione stile Tomori, vorrebbero guardare al futuro con un giocatore giovane, ma sul quale poter fare solido affidamento. Il Napoli, dopo l’addio di Manolas e la possibilità di perdere Koulibaly ha accelerato i tempi ed ha manifestato tutto il possibile apprezzamento per il centrale elvetico.

Dal mito Ibrahimovic al Borussia Dortmund: non solo Milan e Napoli su Omeragic

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic @LaPresse

Secondo sempre quanto appreso dalla nostra redazione, Omeragic ha ricevuto da Ibrahimovic la sua maglietta: un gesto particolarmente apprezzato dal centrale che vede in Zlatan un mito, un riferimento. Il Milan ci proverebbe volentieri, anche per sopperire all’assenza di Kjaer, resta però un dato rilevante: lo Zurigo spara alto, anzi altissimo. Arriva anche a 20 milioni la richiesta.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Inter, Juventus e Milan: Julian Alvarez, per ora, non si scalda

Una somma importante, anche perché Siviglia, Lione e soprattutto Borussia Dortmund hanno manifestato il loro interesse, facendo lievitare la richiesta: non siamo all’asta, ma al profilo che piace a tanti: stringere già a gennaio potrebbe esser la chiave per evitare l’asta la prossima estate.