ESCLUSIVO | Salernitana in bilico tra nuove cordate e la riunione in FIGC

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:52

Il 21 dicembre nuova riunione in FIGC per stabilire la possibile proroga: ai trustee sono arrivate nuove manifestazioni d’interesse

Secondo quanto raccolto in esclusiva da Calciomercato.it, c’è una nuova speranza per la Salernitana: sul tavolo dei trustee sono arrivate almeno due nuove manifestazioni di interesse. Sempre secondo quanto appreso dalla nostra redazione, si tratta di cordate italiane che potrebbero presentare una sensibile differenza rispetto alle precedenti offerte legate al destino della cessione del club granata.

Salernitana, pronte nuove cordate ©LaPresse

Perché finora, si apprende da fonti vicine alla gestione societaria, nessun soggetto (anche a differenza di quanto dichiarato da taluni di essi a mezzo stampa) ha presentato la benché minima possibilità di rendersi solvente. Tradotto: non c’erano le garanzie già solo per pagare gli stipendi. Finora, secondo quanto raccolto, alla porta della Salernitana si sono presentati potenziali speculatori.

Ora, queste nuove cordate mostrano un interesse ed anche una solvibilità più importante. I trustee sono al lavoro per comprendere se ci sono i presupposti mancati finora. Le sensazioni sono positive: al 31 dicembre, però, sembra praticamente impossibile che possa arrivare un’offerta ufficiale, chiusa e pronta per esser accettata. Servirà una proroga: ed arriviamo al secondo ramo del problema.

Caso Salernitana sul tavolo della FIGC
Gravina © LaPresse

Salernitana, 21 dicembre giorno chiave in FIGC

Martedì prossimo, in FIGC, ci sarà la riunione della quale ci dovrà essere l’intesa tra i disponenti ed i vertici federali per far proseguire il lavoro dei trustee. Al momento, secondo quanto trapela da ambienti federali, gli sherpa sono al lavoro per evitare che ci siano motivi di attrito e così come auspicato anche in Lega questa settimana, si possa andare avanti con la proroga del lavoro dei trustee fino a fine stagione.

LEGGI ANCHE >>> Salernitana-Inter, Colantuono: “Vicende che creano malumore. Servono colpi”

Teoricamente, ci potrebbe essere anche la possibilità di ‘staccare la spina’: l’orientamento è quello di salvaguardare il campionato, quindi la strada dovrebbe esser tracciata. Non sono attesi scossoni, anche perché la situazione del club dal punto di vista finanziario è solida, con tutti gli adempimenti di salari e tasse sostenute in regola, anche rispetto a club che sono in ritardo.