Inter, Moratti sulla Champions: “Peccato non si possa pescare la Juve”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:35

Massimo Moratti ha parlato del cammino in Champions League dell’Inter: “La Juventus sarebbe l’avversaria più facile”

Dopo una decade i nerazzurri ritroveranno gli ottavi di finale di Champions League: lunedì i sorteggi per scoprire quale sarà l’avversaria dei nerazzurri.

Inter Marotta Inzaghi
Simone Inzaghi © LaPresse

Indipendentemente da chi dovrà affrontare, il traguardo raggiunto da Simone Inzaghi rimane importante ed il club meneghino potrà usufruire di un market pool di tutto rispetto. L’ultima grande cavalcata europea è quella del Triplete e porta la firma di José Mourinho e Massimo Moratti. Proprio l’ex presidente dell’Inter ha parlato delle prospettive che possono avere i nerazzurri in Champions League: non è mancata una stilettata alla Juventus, rivale di una vita.

VEDI ANCHE >>>VIDEO CM.IT | Sorteggi Champions: ecco le probabili avversarie delle italiane!

Inter, Moratti: “Ottavi di Champions? Peccato non si possa pescare la Juventus”

Inter, Moratti sulla Champions: "Peccato non si possa pescare la Juve"
Massimo Moratti ©LaPresse

In occasione dell’evento per celebrare il centenario della nascita di Peppino Prisco, ha parlato anche Massimo Moratti. L’ex patron nerazzurro si è espresso anche riguardo alla Champions League: “È difficile individuare un’avversaria più abbordabile, forse l’Ajax o il Lille“. E, poi, è arrivata l’immancabile frecciatina ai bianconeri. “Peccato che il sorteggio non preveda la possibilità di sfidare la Juventus, forse sarebbe l’avversaria più facile”. Il regolamento, infatti, non prevede la possibilità che due squadre della stessa nazionalità si possano incrociare già agli ottavi.

Massimo Moratti ha ricordato anche Peppino Prisco: “Una persona estremamente intelligente, ogni suo consiglio era azzeccato. I mezzi di comunicazione diventavano un palcoscenico su cui esprimere il proprio pensiero con naturalezza per lui”. Infine, il retroscena sull’acquisto dell’Inter: “Prisco mi chiamò e mi convinse in appena dieci minuti”. Un matrimonio che si rivelò felice, anche oggi Moratti rimane una figura di riferimento per i tifosi nerazzurri ed un presidente molto amato: quel Triplete, poi, lo ha consegnato alla storia del calcio mondiale.