Juventus-Genoa, allarme Covid | UFFICIALE: due nuovi positivi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:41

Juventus-Genoa si avvicina, ma l’ombra del Covid-19 continua a insidiarsi pericolosamente sul match. Due nuovi positivi: il comunicato ufficiale

Juventus-Genoa è ormai a un passo, eppure c’è un’insidia ormai costante da un paio anni, anche nel calcio, quella del Covid-19.

Juventus-Genoa, allarme Covid | UFFICIALE: due nuovi positivi
Allegri © LaPresse

E stiamo parlando del Genoa, ma non propriamente nel gruppo calciatori. Sono stati ravvisati, infatti, due nuovi positivi esterni. Ecco il comunicato ufficiale: “Il Genoa Cfc comunica che due componenti del gruppo squadra, esterni al gruppo calciatori, sono risultati positivi alla ricerca di Sars-Cov2 mediante test molecolare. Tutti gli altri componenti del gruppo squadra risultano negativi ai test effettuati”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, il futuro Vlahovic e Berardi: parla Pradé

Continua il comunicato: “Il Club ha immediatamente informato le Autorità Sanitarie competenti e applicato tutte le procedure previste dalle normative vigenti per contrastare la pandemia. Contestualmente, si comunica che Milan Badelj ha accusato nella notte un picco febbrile. Il giocatore, sottoposto in mattinata a test molecolare, è risultato negativo al Sars-Cov2″.

Juventus-Genoa, l’ombra del Covid e la spinta di Allegri

Diretta Udinese Genoa Live
Shevchenko © LaPresse

Insomma, non si può proprio restare in pace. E lo penseranno anche Massimiliano Allegri e Andryi Shevchenko, arrivati a un bivio decisivo, quello di questa sera, in cui entrambe le squadre dovranno dimostrare la loro crescita in vista della seconda parte della stagione. E per i bianconeri suona anche come un’allarme. Davanti scappano e la corsa Champions sembra ormai affare a quattro. E la Juventus tra quelle quattro non c’è.

Insomma, pare anche superfluo aggiungere altro: la Juventus deve vincere. Ma per portare a casa i tre punti dovrà disfarsi di un Genoa sì, con il Covid dentro casa, ma ugualmente bisognoso di vittorie o comunque di non perdere per muovere la classifica. E sinceramente è tanta la curiosità su quale sarà l’impatto di Shevchenko sulla panchina rossoblù. Ormai non resta che aspettare – e neanche tanto – tra Covid e campo. Un crocevia decisivo per entrambe è alle porte, ma solo una potrà avere la meglio.