Calciomercato Juventus, il futuro Vlahovic e Berardi: parla Pradé

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:13

Dusan Vlahovic resta il protagonista principale del calciomercato della Serie A: il ds della Fiorentina ne ha parlato a margine della sfida col Bologna

La domenica di Serie A si è aperta stamattina alle 12.30, con il lunch match tra due delle sorprese di questo campionato, Bologna e Fiorentina. Entrambe le squadre sono appaiate a quota 24 punti, sopra a big del calibro di Juventus e Lazio, con la possibilità anche di agganciare o superare la Roma al quinto posto.

Dusan Vlahovic © LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Vlahovic tra intrigo e vendetta | Decisione arrivata

Se da una parte i viola speravano in uno score del genere, visti anche gli investimenti sul calciomercato di queste ultime due stagioni, per gli uomini di Mihajlovic è una situazione di classifica che va forse oltre le più rosee aspettative. Al ‘Dall’Ara’ si tratta di un vero e proprio scontro diretto per l’Europa tra due formazioni in forma e in fiducia. Prima della sfida il ds viola Daniele Pradé ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’, della partita e poi anche di Dusan Vlahovic.

Juventus, Pradé su Vlahovic e Berardi

Vlahovic
Dusan Vlahovic © LaPresse

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Di Marzio: “Vlahovic-Juventus: vi spiego. Ecco il primo colpo di gennaio”

Il ds della Fiorentina Daniele Pradé ha detto la sua sul match contro il Bologna: “Non so se oggi sia una partita che vale l’Europa, certo è che si affrontano due squadre che giocano molto bene, forse alla ricerca ancora di un’identità precisa. Noi lavoriamo da cinque mesi con Italiano, stiamo facendo bene e siamo soddisfatti del nostro lavoro. Oggi è una partita importante, che ci potrebbe dare tanta consapevolezza“. Inevitabile che il discorso vada poi a parare sul futuro di Dusan Vlahovic, che sta confermando tutte le sue qualità con un inizio di stagione clamoroso, fatto di ben 12 gol e la vetta della classifica cannonieri. Il serbo è sempre più top player e ovviamente al centro delle voci di calciomercato per gennaio e giugno.

Tutti lo vogliono, sarà difficile prenderlo: “Penso sia prematuro parlarne ora, ma in generale parlare di mercato in questo momento delicato è sbagliato per tutti. Dusan sta facendo il professionista al 100% e siamo contenti di lui”. Il centravanti classe 2000 ha annunciato tempo fa che non avrebbe rinnovato il contratto in scadenza 2023, mettendo alle strette Commisso, obbligato a cederlo appena possibile per monetizzare al massimo. La Juventus lo sogna, così come il Milan, ma le possibilità per ora sembrano più alte all’estero, soprattutto in Premier League tra Arsenal, Tottenham e Manchester City. Pradé conclude poi su quello che è verosimilmente l’obiettivo numero in entrata a gennaio: “Di Berardi non posso parlare, è un giocatore del Sassuolo, ma certo che è un giocatore forte”.