Caso plusvalenze, retroscena di Bernardeschi sul discorso di Agnelli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:48

Bernardeschi ha parlato del discorso di Agnelli alla squadra dopo la gara di Serie A tra Salerinata e Juventus

Felice per la vittoria della sua Juventus contro la Salernitana, Federico Bernardeschi ha rilasciato alcune parole significative al fischio finale.

Agnelli
Agnelli ©LaPresse

Il giocatore bianconero si è soffermato dapprima sulla prestazione della squadra: “Stasera era fondamentale vincere e fare una prestazione da Juventus. Era importante fare gol e non subirne. Abbiamo fatto bene il nostro lavoro – spiega a ‘Dazn’ – Mi piace entrare dentro il campo da mezzala, anche a sinistra mi trovo bene. Secondo me lì è una posizione dove mi trovo molto meglio. Ho molte più possibilità di fraseggiare coi compagni e svariare”.

LEGGI ANCHE >>> Il gol non basta, Allegri: “Morata non era contento”| Il discorso alla squadra

Salernitana-Juventus, annuncio di Bernardeschi sul discorso di Agnelli e Allegri

Federico Bernardeschi ©️LaPresse

Bernardeschi ha proseguito la sua disamina: “Confronto con Allegri? Nella vita ci sono due momenti: il momento di ricevere e il momento di dare. Questo è il momento di dare alla nostra società e ai nostri tifosi. E’ un momento delicato. Il presidente ci ha fatto un discorso, noi siamo sereni e dobbiamo pensare al campo. E’ partita una rincorsa fatta di orgoglio”.

LEGGI ANCHE >>> “Via dalla Juventus”, bianconero con la valigia: sentenza inappellabile

MOMENTO DELICATO – “Preoccupazione? Noi siamo tranquilli, sembra davvero una follia ma è così. Il presidente e il mister ci hanno tranquillizzati. Alle questioni extracalcistiche ci sono i dirigenti che ci penseranno”.