Delusione Ronaldo, è già addio: “È un disastro. Se ne va di sicuro”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:45

L’avventura bis di Cristiano Ronaldo al Manchester United per il momento è da dimenticare, più che altro per l’andamento della squadra, e spunta ora lo scenario clamoroso

Dieci gol in quindici partite, di cui sei decisivi in cinque match di Champions League. A guardare i numeri di Cristiano Ronaldo, come al solito, non ci sarebbero dubbi sulla bontà della scelta sua e del Manchester United in estate di riunirsi dopo tanti anni. Eppure la realtà effettiva mostra una situazione diversa.

ronaldo manchester united city addio
Ronaldo © LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Juventus, giallo convocati | Pugno duro dei bianconeri

Nonostante la qualificazione agli ottavi firmata a caratteri cubitali da CR7, i Red Devils continuano ad annaspare in maniera preoccupante in campionato. Tanto che, dopo rinvii e seconde possibilità, la dirigenza ha preso la decisione molto sofferta di esonerare Solskjaer e affidare la panchina a Ralf Rangnick. La firma del manager tedesco con lo United è ormai questione di ore, ma con tutta probabilità sarà solo un traghettatore che poi farà parte delo staff tecnico il prossimo anno.

Ronaldo-United, è già finita: “Senza Champions se ne va”

ronaldo manchester united city addio
Ronaldo © LaPresse

Insomma nel Manchester United regna l’incertezza e all’orizzonte c’è la partita con il Chelsea che, vista anche la prova di forza con la Juventus, sembra una sfida quasi proibitiva. Una situazione generale che potrebbe addirittura portare Cristiano Ronaldo a salutare nuovamente tutti dopo solo un anno dal clamoroso ritorno. C’è chi come Paul Merson, ex giocatore dell’Arsenal adesso agente, ha detto la sua al ‘Daily Star’: “Il Manchester United che ha bisogno di un manager ad interim è un macello e Cristiano Ronaldo potrebbe decidere di lasciare questa estate”.

Più che altro lo scenario dell’addio diventerebbe senza dubbio più plausibile in caso di mancata qualificazione alla prossima Champions League, vero e proprio habitat naturale di Cristiano Ronaldo. “Non resterà indietro, lui vuole chiudere la sua carriera in Champions. E questo non sembra molto probabile al momento, dato che lo United è un disastro. Potrebbe andar bene a tutte le parti se se ne andasse in ogni caso. Se arriverà Mauricio Pochettino, non potrà fare il suo pressing offensivo con Ronaldo in campo”, ha aggiunto Merson. Il pensiero torna allora al bivio della scorsa estate, quando sembrava fatta per la firma di CR7 col Manchester City.