Chelsea-Juventus, Allegri a sorpresa: “Ho fatto i complimenti ai ragazzi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:59

Massimiliano Allegri ha analizzato la sconfitta della sua Juventus nella gara odierna di Champions League contro il Chelsea

Max Allegri è deluso ma pensa ai prossimi impegni della Juventus. La sconfitta di stasera contro il Chelsea rischia di lasciare il segno e il tecnico vuole subito voltare pagina, come ha fatto capire nel post partita.

Massimiliano Allegri (Screen TV)

Il toscano ha analizzato la prestazione odierna: “Abbiamo fatto un bel primo tempo, nel secondo loro hanno continuato dando un’ottima pressione, il secondo e il terzo gol li abbiamo presi in maniera leggera – spiega ai microfoni di ‘Sky’ – Gli abbiamo concesso un po’ di angoli e loro sono forti fisicamente, potevamo far meglio in alcune situazioni. Dispiace aver preso quattro gol ma l’obiettivo è stato raggiunto, quindi ora pensiamo a sabato”.

LEGGI ANCHE >>> PAGELLE e TABELLINO Chelsea-Juventus | James è un treno, fantasma Chiesa

Chelsea-Juventus, l’analisi di Allegri dopo la sconfitta in Champions League

allegri chelsea juventus
Allegri © LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Chelsea-Juventus, crollo Allegri: “Imbarazzante, vattene!”

Allegri ha proseguito la sua analisi: “Ci sono stati dei momenti in cui abbiamo perso troppi palloni cercando di verticalizzare subito senza pressione, invece dovevamo tenere di più il pallone. In queste partite devi rallentare: il Chelsea, è notevole, sta bene e ha grande tecnica, sono i campioni. Sono contento del primo tempo, nella ripresa quando prendi secondo e terzo gol vai in sfiducia e dopo lì è finita la partita”.

CHIAVE TATTICA – “Lukaku come riferimento ci aveva facilitato? Non è che ci avesse agevolato, ma all’andata abbiamo fatto una partita diversa, più attenti per 90 minuti alla fase difensiva. Stasera nel secondo tempo abbiamo mollato, ma la squadra ha centrato la qualificazione con due turni d’anticipo, ora pensiamo alla partita molto importante con l’Atalanta”.

I LIMITI – “Ai ragazzi ho fatto i complimenti per il passaggio del turno, non è perché avevamo vinto con la Lazio eravamo diventati i più forti. Ci vuole calma ed equilibrio, dobbiamo lavorare sui nostri limiti, ce li abbiamo ed è inutile nasconderlo. Attraverso queste serate miglioreremo”.

Allegri ha proseguito il commento ai microfoni di ‘Mediaset’: “E’ una sconfitta, non deve comportare niente. Ai ragazzi ho fatto i complimenti per il passaggio del turno. Non dobbiamo avere la mente occupata, fra tre giorni rigiochiamo. Essere primi o secondi nel girone cambia poco, poi vedremo il sorteggio che verrà fuori e ancora non è detto tutto”.