Chelsea-Juventus, Allegri: “Dybala ci sarà” | Il punto su Kulusevski e Chiellini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:16

Massimiliano Allegri prende la parola nella conferenza stampa prima di Chelsea-Juventus, con la notizia fresca dello stop di due mesi per Danilo: la diretta scritta delle dichiarazioni del tecnico bianconero

A due giorni dalla vittoria in casa della Lazio, è già tempo di tornare in campo per la Juventus. I bianconeri domani sera affrontano il Chelsea nello scontro diretto che deciderà la vetta del girone di Champions League attualmente comandato proprio dalla squadra di Allegri, vittoriosa per 1-0 all’andata grazie al gol di Chiesa.

Allegri: "Ci mancano almeno sette punti. Questo ha fatto la differenza"
Allegri in conferenza

Nella rifinitura andata in scena stamattina alla Continassa non sono arrivate buonissime notizie per il tecnico. Se è vero che Dybala è tornato in gruppo, come comunque già previsto, Kulusevski ha però lavorato solo in palestra ed è da valutare. La tegola riguarda le condizioni di Danilo e i suo infortunio: il bollettino parla di ben due mesi di stop. Di questo e altro parla Massimiliano Allegri nella consueta conferenza stampa della vigilia: su Calciomercato.it la diretta scritta delle due dichiarazioni.

Allegri annuncia subito la presenza di uno degli uomini più importanti: “Vedremo a metà campo, deciderò nelle prossime ore. Dybala? Si è allenato con la squadra, è convocato. Sarà disponibile domani”. Commenta anche il momento della sua Juve: “Come squadra dobbiamo riuscire a trovare qualche gol in più. Rabiot? Era in crescita anche prima del Covid, adesso sta crescendo ulteriormente”. 

LEGGI ANCHE >>> Chelsea-Juventus, de Ligt: “Bisogna ‘morire’ sul campo”. E il rinnovo…

Chelsea-Juventus, il punto su Kulusevski, Lukaku e la Champions

Juventus, la conferenza di Massimiliano Allegri
Allegri in conferenza stampa

Poi fa il punto sugli infortuni: “Kulusevski? E’ tutto ok, questa mattina si è tolto un dente ed era dal dentista. Sarà disponibile. Chiellini tornerà mercoledì con la squadra”. Sul girone di Champions League sottolinea: “Ci giochiamo il primo posto nel girone. Il Chelsea cambia atteggiamento con o senza Lukaku. E’ una partita molto importante per noi”.

Il tecnico continua a parlare del bomber belga: “Lukaku? E’ un punto di riferimento, gioca quasi da boa. Senza di lui il Chelsea giocherà con più velocità. Sicuramente cambieranno il modo di giocare in base alla presenza o meno di Lukaku”. Un pensiero anche su McKennie: “McKennie sta diventando un giocatore importante per la squadra. E’ cresciuto a livello mentale e fisico”.

Sulla mancanza di Cristiano Ronaldo annuncia: “E’ sempre stato capocannoniere ovunque ha giocato. Abbiamo tanti giocatori che possono fare gol, anche se in questo momento ne abbiamo fatti meno rispetto al potenziale che abbiamo. Sicuramente ne troveremo lungo la strada”.