Calciomercato Napoli, futuro Insigne: nuova stoccata di De Laurentiis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:27

Calciomercato Napoli, non si sblocca l’impasse tra gli azzurri e Lorenzo Insigne per il rinnovo: De Laurentiis attacca ancora

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ieri è stato alla Fonderia Nolana, dove ha visionato gli ultimi dettagli per la statua di Maradona che sarà allestita negli spogliatoi domenica 28 novembre, prima di Napoli-Lazio. Con De Laurentiis il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e Stefano Ceci, l’amico di Maradona che si è occupato di realizzare il sogno del Pibe de Oro.

Insigne
Lorenzo Insigne © LaPresse

“Maradona è il fuoco di Napoli – ha dichiarato De Laurentiis – E’ giusto che rinasca dal fuoco. È un mito, un eroe, è arrivato con il desiderio di riscattare una città sconfitta, l’ha fatto ed è andato via di notte, senza nessuno che lo accompagnasse come fanno gli eroi. Ho chiesto a Ceci di realizzare qualche copia, ne vorrei una anche a Castel Volturno. Il
mio progetto che non sono riuscito ancora a realizzare è rendere un’eccellenza il Maradona Stadium, aperto sette giorni su sette. Abbiamo l’idea di un centro museale moderno, un riferimento per i turisti e i napoletani”.

Calciomercato Napoli, De Laurentiis non arretra: la dichiarazione su Insigne

De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis © LaPresse

Sulla trasferta a Mosca contro lo Spartak: “Ho parlato con Marchetti della Uefa un mese fa, lui mi ha detto che c’erano cinque squadre impegnate in Russia, non solo il Napoli, che non capiva perché l’anno scorso si è viaggiato tranquillamente e, invece, stavolta avessimo problemi. Sono preoccupatissimo ma finché i club non prendono in mano l’organizzazione dei tornei internazionali, la storia non cambierà. Sembra che noi lavoriamo per la Uefa e la Fifa e, invece, dovrebbe essere il contrario, loro dovrebbero essere il nostro segretariato. Il vero tifoso da priorità al campionato nazionale che, invece, non viene rispettato. Basta pensare ai rischi che noi ci prendiamo anche per le Nazionali. Per gli infortuni abbiamo ottenuto un indennizzo ma è troppo poco. Dovrebbero ripagare l’investimento compiuto per l’acquisto del calciatore infortunato, una cifra che poi magari si può ridare dopo aver venduto tale giocatore. Che devo fare? Il Masaniello? La Superlega è una risposta sbagliata perché ammazza il fondamentale principio di democraticità, tutti devono poter aspirare ai massimi risultati”.

LEGGI ANCHE >>> Inter-Napoli, Spalletti: “Dopo di me, monte stipendi a 240 milioni…”. Poi ‘punge’ Lozano

Chiusura con una nuova stoccata su Insigne: “Chiedete sempre a me del rinnovo, dovete chiederlo a lui, al capitano cosa vuole fare”. Tra Insigne e il Napoli, come raccontato da Calciomercato.it, prosegue la situazione di stallo.