Juventus-Fiorentina, Allegri contento a metà: “Sono anche arrabbiato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:44

Max Allegri commenta la vittoria della sua Juventus nel match della 12a giornata di Serie A disputato stasera contro la Fiorentina

Max Allegri (Screenshot)

Al termine del match vinto stasera contro la Fiorentina, Max Allegri ha rilasciato alcuni commenti sulla prestazione della sua Juventus: “Sono contento per la prestazione di tutta la squadra e di Rugani, che non ha praticamente giocato quest’anno. Contento anche per Pellegrini. Abbiamo tenuto bene, dobbiamo essere contenti per oggi ma arrabbiati per i tanti punti persi per strada. Con una cattiveria diversa avremmo portato a casa più punti – spiega a ‘Dazn’ – Nuova punta? Non ci manca una punta. Nel primo tempo abbiamo avuto tre o quattro occasioni in cui abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio. Sono contento della prestazione, la vittoria ci dà morale ma non dobbiamo abbassare il livello di attenzione”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, scambio in Serie A: decisa la contropartita

Juventus-Fiorentina, l’analisi di Allegri a fine gara

Juventus-Fiorentina Rabiot nel mirino: "Maledetto quel giorno"Juventus-Fiorentina Rabiot nel mirino: "Maledetto quel giorno"
Juventus-Fiorentina ©LaPresse

LEGGI ANCHE >>> PAGELLE e TABELLINO Juventus-Fiorentina | Cuadrado letale, fantasma Vlahovic

Allegri ha proseguito la sua analisi: “La base per puntare al vertice è mettersi a disposizione e correre oltre che giocar bene. La squadra ha qualità, bisogna essere disponibili. Stasera abbiamo vinto tutti i contrasti, col Sassuolo neanche uno. Su questo dobbiamo fare il salto di quaità. Non dobbiamo dimenticarci quello che abbiamo lasciato”.

LE DUE JUVE – “In Europa si giocano partite diverse, in campionato abbiamo perso punti giocando buone partite. Morata stasera ha creato delle situazioni, poteva far meglio sul cross di Danilo. Doveva attaccare il primo palo, doveva avere una lettura diversa”.

MCKENNIE – “In questo momento gioca perché sta meglio degli altri. Bentancur sta ritrovando la gamba che aveva prima. Entrambi a fare la mezzala sinistra hanno difficoltà, fanno meglio la mezzala destra”.

LA ROSA – “Complicata da mettere in campo? In questo momento abbiamo quattro giocatori, dietro, tre in mezzo e tre in avanti. Questo crea imprevedibilità. Quelli davanti si arrangiano. Tutti parlano di bel gioco, però dopo alla fine si casca in buca. Se avessimo vinto con Sassuolo ed Empoli saremmo in una posizione buona di classifica, ma ora bisogna fare mea culpa”.