“E’ un falso mito”: Conte sorprende tutti al debutto con il Tottenham

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:18

Buona la prima per Conte sulla panchina del Tottenham e in Inghilterra sono sorpresi dall’ex Inter: “E’ un falso mito”

Buona la prima, pur con qualche sofferenza. Antonio Conte vince all’esordio sulla panchina del Tottenham. In Conference League la sfida contro il Vitesse finisce 3-2 per gli Spurs e segnano uno spartiacque per la stagione della squadra londinese. Accolto con grande entusiasmo dai tifosi, la prima partita dell’ex allenatore dell’Inter è commentata in maniera positiva dai tabloid inglesi.

Antonio Conte
Antonio Conte © LaPresse

Tutti o quasi mettono in risalto la capacità che ha avuto il tecnico in un solo allenamento di dare già una prima impronta alla squadra. Il lavoro degli esterni è già riconoscibile, così come è stata evidenziata la bontà della fase offensiva che finora aveva mostrato qualche lacuna. Ma è un altro l’aspetto che caratterizza i giudizi sulla prima uscita di Conte da tecnico del Tottenham.

LEGGI ANCHE >>> Conte ‘spaventa’ la Juventus: 90 milioni di euro per chiudere l’affare

Tottenham, Conte sorprende: “Altro che difensivista”

Antonio Conte
Antonio Conte © LaPresse

Se l’attacco ha fatto il suo dovere, la difesa contro il Vitesse è apparsa ancora traballante. Due i gol subiti e la sensazione, come è ovvio che sia, che il lavoro da fare sia molto. Del resto Conte è conosciuto per la sua capacità di far diventare solide la fase difensiva delle proprie squadre ed è questo compito che deve svolgere nel più breve tempo possibile per risollevare gli ‘spurs’.

Proprio da questo punto di vista, i tabloid inglesi mostrano sorpresa per il gioco espresso dalla squadra alla prima uscita. Ne parlano un po’ tutti, dall’Evening Standard al ‘Sun’: il tecnico italiano ha dato subito un’impronta chiara alla fase offensiva, con gli esterni che avanzano e che sconfessano un mito molto popolare sul tecnico, almeno stando ai giornali d’Oltremanica. “Il mito che Conte sia molto difensivista… è un falso mito” scrive il Mirror, sconfessando chi ritiene il gioco dell’allenatore salentino troppo incentrato sul non prendere gol. Una sorpresa per gli inglesi che ora attendono la controprova.