Allegri ritrova Chiesa per la Champions: le mosse per uscire dalla crisi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:53

La Juventus, in crisi di risultati in campionato, domani contro lo Zenit può conquistare l’accesso agli ottavi di Champions League con due turni d’anticipo

Silenzio e parola solo al campo. Massimiliano Allegri vuole subito una reazione dai suoi nel match di domani sera contro lo Zenit che può regalare il pass (con due turni d’anticipo) alla Juventus per gli ottavi di Champions League. “Un passettino alla volta, mattoncino dopo mattoncino” per uscire dalla crisi tanto per citare oggi le parole nella conferenza stampa di vigilia del tecnico livornese, che prima dell’allenamento odierno si è intrattenuto con il mental coach della squadra.

Juventus, Allegri e la vigilia di Champions
Juventus, Allegri ©️ LaPresse

Allegri ritrova una pedina fondamentale come Federico Chiesa, che al pari di de Ligt si è allenato insieme al resto del gruppo nella seduta di rifinitura questa mattina alla Continassa, quartier generale dove la ‘Vecchia Signora’ sarà in ritiro fino a sabato dopo il doppio tonfo consecutivo in campionato con Sassuolo e Verona. “Chiesa è disponibile, magari partirà dall’inizio. Sul tridente con Morata e Dybala vediamo: dipende dal momento e dalla condizione dei giocatori”, la risposta di Allegri alla domanda di Calciomercato.it sul possibile impiego in contemporanea dall’inizio dei tre attaccanti.

Juventus-Zenit, Morata fuori? Le possibili scelte di Allegri

Juventus, Allegri e la vigilia di Champions
Juventus ©️ LaPresse

A restare fuori potrebbe essere il deludente Morata, scontata invece la presenza da titolare di Paulo Dybala, uno dei pochi a salvasi nelle ultime uscite. Con lo spagnolo e Chiesa in campo, l’escluso dello scacchiere di Allegri sarebbe invece Cuadrado. Locatelli e Bentancur dovrebbero tornare dall’inizio con Arthur nuovamente in panchina, mentre Bernardeschi è favorito su McKennie. Possibile esclusione quindi per Rabiot a centrocampo. Davanti a Szczesny nel reparto arretrato de Ligt, Bonucci e capitan Chiellini si contendono due maglie, con l’olandese ex Ajax che ha delle chances concrete di partire dal primo minuto. Ancora ai box per infortunio Kean, De Sciglio e Ramsey.

Juventus, la probabile formazione anti-Zenit (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Chiesa, Bentancur, Locatelli, Bernardeschi; Dybala, Morata