CMIT TV | Turci: “Fischi a Donnarumma un’esagerazione. Errori gravi dai ‘mostri sacri'”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:54

Alla CMIT TV è intervenuto Luigi Turci. Con l’ex preparatore dei portieri del Milan si è affrontato il tema relativo ai fischi a Donnarumma in occasione di Italia-Spagna

Luigi Turci

Intervenuto nel Tg delle ore 14 della CMIT TV, Luigi Turci ha espresso tutto il suo disaccordo con i fischi rivolti ieri al ‘Meazza’, in occasione di Italia-Spagna a ‘Gigio’ Donnarumma col quale ha lavorato durante la sua esperienza da preparatore dei portieri del Milan: “Mi aspettavo un’accoglienza poco calorosa, ma non la capisco – ha esordito l’ex portiere – In questa partita bisognava andare oltre, indossava la maglia dell’Italia e rappresentava la Nazionale. Ecco perché è stata un’esagerazione. Lui non ha certo ‘tradito’ i tifosi dell’Italia. Sono stati fischi prevenuti. Se l’ho visto teso? Probabilmente potrebbe risponderti solo lui se lo era. A mio avviso questa diciamo esperienza lo renderà ancor più forte e maturo di quello che è già”.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT TV | Vlahovic via a gennaio, Juve e Premier sanno il prezzo (al ribasso)

STATO PORTIERI IN ITALIA – “Il campionato di Serie A è uno dei più difficili per i portieri. In questo inizio di campionato si è visto che anche i ‘mostri sacri’ non hanno avuto un rendimento costante con errori gravi, vedi Szczesny e Handanovic. Ma anche Audero e Meret”.

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

ONANA – “Sono sempre curioso di vedere gli stranieri in Italia. Faccio un esempio: Tzorvas che arrivò al Palermo anni fa veniva considerato un fenomeno in Patria, qui invece non è riuscito a imporsi. In Italia sappiamo valutarli bene i portieri e ci vuole una personalità enorme per sfondare oltre a una tecnica di base”.

MAIGNAN – “Il francese ha dimostrato grande personalità, non era facile sostituire uno come Donnarumma. Fisico ed esplosività lo aiutano poi a fare sempre bella figura. Ad oggi il portiere che sta facendo meglio in Italia è proprio lui”, ha concluso Turci.