“Lui non è un moscione”: Di Canio non si arrende, nuova frecciata a Lukaku

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:44

Paolo Di Canio non le manda a dire, si sa, e lancia una frecciata indiretta a Romelu Lukaku. Ecco cosa è successo

Paolo Di Canio
Di Canio (screenshot)

Paolo Di Canio e Romelu Lukaku, Romelu Lukaku e Paolo Di Canio. Amici mai ed è cosa nota, ma di certo l’escalation di carriera del bomber belga non pare aver mutato i primi giudizi da parte dell’ex Lazio, ora commentatore di Sky. Intanto, Victor Osimhen. Eh già, perché il bomber del Napoli, con Luciano Spalletti a plasmarlo e perfezionarlo, è diventato un’arma letale per il club partenopeo. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> “Se non vuoi subentrare, non puoi fare il titolare”: il mantra di Spalletti

Corre, gioca per e con la squadra, cosa più importante segna e non poco. In gol nelle ultime tre, ha già lasciato il suo sigillo in quattro occasioni in cinque giornate. Una crescita non indifferente e che, dopo un primo anno di assestamento in Serie A, sta mettendo in luce tutte le qualità del bomber.

LEGGI ANCHE >>> Caso Donnarumma senza fine, altra batosta tra Juventus e Nazionale

Di Canio elogia Osimhen, ma non manca la frecciata a Lukaku

Di Canio e i nuovi elogi a Osimhen
Osimhen © Getty Images

Dopo l’ottima affermazione del Napoli contro il Cagliari, Di Canio ha parlato della crescita di Osimhen a ‘Sky Calcio Club’: “Non mi aspettavo che Osimhen fosse così: è un velociraptor. Fisicamente è filiforme ma muscolare: non è un ‘moscione’ e protegge la palla in modo da permettere alla squadra di risalire il campo. È un giocatore determinante e sta facendo la differenza nel Napoli”. Parole al miele per Osimhen, ma è impossibile non notare, invece, una chiara frecciata riferita a Lukaku. Ormai anni fa, quando il belga militava ancora al Manchester United, l’ex Lazio l’aveva soprannominato ‘Panterone moscione’. Ora l’appellativo torna in chiave differente, ma agli spettatori l’associazione, di certo, non è sfuggita.