Serie B, Monza-Pordenone 3-1: cronaca, pagelle e tabellino | Stroppa si rilancia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:58

Cronaca, pagelle e tabellino di Monza-Pordenone, match dell’U-Power Stadium valevole per la sesta giornata del campionato di Serie B. Rimonta della squadra di Stroppa con Machin, Sampirisi e Vignato

Monza Pordenone
Monza-Pordenone (Buzzi)

Il Monza torna al successo pieno contro il Pordenone (3-1) rilanciandosi in classifica. Respira Stroppa dopo un inizio da incubo: Antov atterra Tsadjout,con l’attaccante ospite che dal dischetto porta subito in vantaggio i friulani. La reazione dei biancorossi non si fa attendere grazie al pareggio dopo pochi minuti di Machin, mentre nella ripresa il tecnico di casa la ribalta con i cambi e le reti di Sampirisi e del baby (non ancora maggiorenne) Vignato. Successo fondamentale per il Monza di Stroppa dopo un avvio di stagione decisamente sotto le attese per la corazzata del patron BerlusconiPer avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

La cronaca di Monza-Pordenone: le azioni salienti

Stroppa dà fiducia all’ex della contesa Ciurria insieme all’inamovibile Mota, in mediana invece chance per Machin. Rastelli con il tandem Tsadjut-Cambiaghi, supportati da Zammarini nel 4-3-1-2 della squadra ospite.

Subito emozioni all’U-Power Stadium: parte forte il Pordenone che con Tsadjut si guadagna un rigore. L’attaccante di scuola Milan, falciato dal disattento Antov, trasforma con freddezza per il vantaggio già dopo quattro minuti dei friulani. Prova a reagire subito il Monza con Marrone che ha l’occasione buona per il pareggio: gran riflesso di Perisan sul centrale di Stroppa. Il Monza continua a spingere e al 13′ trova il gol del pari con Machin, freddo a battere Perisan dopo un tiro cross dalla sinistra di Carlos Augusto. L’ex Parma salta secco Petriccione e mette dentro anche grazie ad una deviazione di Camporese. La squadra.

L’undici di Stroppa continua a spingere: discesa dalla sinistra ancora di Carlos Augusto e scarico per Ciurria che però non trova l’angolo vincente con il mancino. Il Pordenone torna a farsi vivo dalle parti di Di Gregorio con il solito Tsadjou, che sul finire di tempo impegna con una conclusione rasoterra il portiere di casa.

LEGGI ANCHE >>> Serie B, Monza-Cremonese 1-0: Gytkjaer fa gioire Stroppa | Pagelle e tabellino

Sarà l’ultima azione per Tsadjout che non rientra in campo dopo l’intervallo per un problema fisico: al suo posto Rastelli inserisce Folorunsho. E’ il Monza ad inizio ripresa a farsi vedere dalle parti di Perisan, con Mota Carvalho più attivo rispetto ai primi 45 minuti di gioco. Il portoghese, lanciato a rete, viene fermato dall’ottimo recupero di Misuraca. D’Alessandro rimane uno dei più attivi e dopo aver salato El Kaouakibi spaventa con un velenoso tiro-cross Perisan. Al 58′ Marrone è ancora pericoloso mancando la deviazione sulla respinta di Perisan, dopo una punizione scodellata dalla sinistra da Barberis. Girandola di cambi per il Monza e la mossa Sampirisi funziona per Stroppa: gran cavalcata di Mota e servizio per il neo-entrato Sampirisi che trova ad incrociare il diagonale del vantaggio.

Poco dopo il portoghese ex Juve è costretto alla sostituzione per un problema alla coscia, al suo posto in campo il baby Vignato. Il Pordenone attacca alla ricerca del 2-2 e a 4′ dalla fine è decisivo l’intervento di Di Gregorio sulla rasoiata di Pellegrini, da poco in campo. Inutili gli assalti finali dell’undici di Rastelli, anzi allo scadere è il Monza a chiudere i conti grazie alla prodezza del talentuoso Vignato. I brianzoli ritrovano così la vittoria in campionato, mettendo in cascina tre punti pesanti per rilanciarsi in classifica.

Monza-Pordenone: pagelle e tabellino del match di Serie B

Monza Pordenone
Monza-Pordenone (Foto Buzzi)

MONZA-PORDENONE 3-1
4′ Rig. Tsadjut (P); 13′ Machin; 72′ Sampirisi; 90′ Vignato

Monza (3-5-2): Di Gregorio 6,5; Donati 6,5, Marrone 6, Antov 4,5; D’Alessandro 6,5 (66′ Sampirisi 7), Mazzitelli 5,5, Barberis 6 (66′ Valoti 6,5), Machin 6,5 (60′ Colpani 6), Carlos Augusto 7; Mota Carvalho 7 (76′ Vignato 6,5), Ciurria 5 (60′ Gytkjaer 6). A disposizione: Sommariva, Mazza, Bettella, Siatounis, Paletta, Brescianini, Pirola. Allenatore: Stroppa 6,5

Pordenone (4-3-1-2): Perisan 6,5; El Kaouakibi 5 (79′ Pinato sv), Camporese 5,5, Sabbione 5,5, Bassoli 5; Misuraca 6,5, Petriccione 5, Magnino 5,5 (69′ Kupisz 6); Zammarini 6 (79′ Pellegrini 6,5); Tsadjut 7 (46′ Folorunsho 5,5), Cambiaghi 6,5 (85′ Sylla sv). A disposizione: Bindi, Fasolino, Stefani, Barison, Valietti, Butic, Perri. Allenatore: Rastelli 5,5

Arbitro: Baroni (sez. Firenze)
Ammoniti: Marrone (M), Sabbione (P), D’Alessandro (M), Bassoli (P), Gytkjaer (M)
Espulsi:
Note: recupero 1′ e 4′; spettatori 2.011 con incasso 25.423.50

TOP & FLOP di Monza-Pordenone

Top Monza: Carlos Augusto 7 – Sempre propositivo a sinistra, come D’Alessandro dalla parte opposta. Il brasiliano è una fonte di gioco fondamentale sull’esterno per Stroppa, propizia l’1-1 di Machin. La cadetteria inizia a stargli stretta, il migliore del Monza insieme al solito Mota.

Flop Monza: Antov 4,5 – Complica maledettamente i piani di Stroppa subito dopo la partenza. Troppo irruento su Tsadjout e rigore provocato. Per il resto della gara soffre la mobilità degli avanti friulani.

Top Pordenone: Tsadjout 7 – Si procura e realizza con estrema freddezza il penalty del vantaggio per i neroverdi. Pericolo costante per la difesa avversaria, il Pordenone perde pericolosità con la sua uscita dal campo dopo l’intervallo.

Flop Pordenone: Petriccione 5 – Lento nel gestire la manovra in cabina di regia, si fa saltare come un birillo da Machin in occasione della rete del pareggio del centrocampista biancorosso.