CMIT TV | Donnarumma e Calhanoglu, la critica che accomuna gli ex Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:31

Intervenuto alla CMIT TV Luca Serafini ha parlato della lotta scudetto e degli addii al Milan di Donnarumma e Calhanoglu

Donnarumma
Donnarumma © Getty Images

Intervenuto alla CMIT TV Luca Serafini ha analizzato gli ultimi risultati di Serie A, parlando della lotta scudetto, del cambio tra Maignan e Donnarumma nella porta del Milan e di Calhanoglu.

MILAN – “Sono convinto che con la rosa al completo o comunque con un numero di assenze inferiore, il Milan lotterà per lo scudetto. Pioli deve avere sempre uno tra Ibrahimovic e Giroud a disposizione. Con la rosa a posto e con un numero di assenze ridotto, il Milan lotterà con lo scudetto fino alla fine. E sono d’accordo con voi, insieme a Inter e Napoli. Non credo allo scudetto di Atalanta, Juventus e Lazio e vedo un Mourinho un po’ diverso”. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

MAIGNAN / DONNARUMMA – “Maignan è un ottimo portiere. E’ stato poco impegnato, ma quando lo è stato ha fatto bene. E’ riuscito ad essere inserito nella formazione della Uefa pur prendendo tre gol contro il Liverpool. Donnarumma è andato nel quinto campionato d’Europa e fa la panchina”.

LEGGI ANCHE >>> Pioli riabbraccia l’attaccante | Milan, il punto sugli infortunati

Serafini: “Donnarumma nel quinto campionato d’Europa”

BRAHIM DIAZ / CALHANOGLU – “Calhanoglu non è un fantasista. Per sei mesi ha interpretato al Milan il ruolo molto moderna: sei mesi in quattro anni sono molto pochi. Brahim Diaz è in vantaggio di cinque anni rispetto al Papu Gomez che è arrivato in Italia a 25-26 anni. Non mi sembra un vantaggio da poco”.