Allegri ‘rovina’ la Juventus, il dato spietato che incastra Max

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:28

Non mancano le critiche a Massimiliano Allegri dopo un inizio di stagione poco esaltante per la Juventus. Duro attacco dalla Germania

Allegri 'rovina' la Juventus, il dato spietato che incastra Max
Allegri © Getty Images

Massimiliano Allegri e il ritorno alla Juventus hanno attratto la fantasia e nella maggioranza dei casi grande felicità tra i tifosi bianconeri. Alla prova del campo, però, almeno fino a oggi, la Vecchia Signora non ha risposto ‘presente’, anzi. Un inizio di stagione tremendo, quello della compagine bianconera, capace di totalizzare solo due punti in quattro partite di Serie A. Ora non si può più sbagliare, ma intanto le critiche – durissime – per Allegri non mancano e questa volta arrivano addirittura dalla Germania.  Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Juventus, Della Valle: “C’è un problema da risolvere”

Allegri sotto accusa: la durissima analisi dalla Germania

Il "messaggio forte" di Allegri e della Juventus: spediti in panchina
Massimiliano Allegri ©️ Getty Images

I risultati fortemente negativi ottenuti da Allegri in questa primissima parte di stagione in Serie A hanno attirato inevitabilmente dure critiche anche al di fuori dell’Italia. Il tecnico bianconero, infatti, è al centro di un’analisi di ‘Sueddeutsche Zeitung’, uno dei più importanti quotidiani tedeschi. E quest’analisi è impietosa. Viene messo in dubbio il modo che Allegri ha di gestire i giovani, in una Juventus che, come progetto dirigenziale, ha come obiettivo proprio ripartire da calciatori dal grande futuro. Come si può leggere: “Tra de Ligt, Kulusevski e Chiesa, contro il Milan, c’erano 170 milioni parcheggiati in panchina”. Poi prosegue così: “L’allenatore preferisce giocare con il calcio collaudato e non con il calcio del futuro, e questo è un problema”. Infine, criticati anche la condizione fisica e la mentalità della squadra: insomma, un momento negativo che di certo non è passato inosservato, anche in Germania.