Ansu Fati infiamma il calciomercato: la verità sulla clausola ‘segreta’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:31

Il futuro di Ansu Fati tiene in scacco il Barcellona, forte comunque di un contratto firmato. All’estero piace alle big ma spunta una clausola ‘segreta’ 

Ansu Fati clausola segreta col Barcellona
Ansu Fati ©Getty Images

In estate a Barcellona si è consumato una sorta di passaggio del testimone con l’addio di Leo Messi e la successiva decisione di conferire la prestigiosa maglia numero 10 al baby Ansu Fati. L’attaccante spagnolo, che corre verso il rientro dopo un brutto infortunio, dovrà essere il fulcro del nuovo progetto del Barça anche se i punti interrogativi sul suo contratto non mancano. All’estero inoltre club come il Manchester City ci hanno fatto un pensierino, senza dimenticare alcuni accostamenti persino alla Juventus, pronta come altre società a dare l’assalto qualora se ne presentasse la chance. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> La Juventus stravolge il mercato, super talento per Allegri

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | “Punterei su di lui”: Rampulla sceglie il dopo Szczesny

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Calciomercato, dall’estero osservano mentre il Barcellona lavora al rinnovo: la clausola di Ansu Fati

L’edizione odierna di ‘Sport’ spiega nel dettaglio il contratto di Ansu Fati, rinnovato nel dicembre 2019 fino al 2022 con opzione di due anni. La priorità del club blaugrana è raggiungere un accordo amichevole con il suo rappresentante, Jorge Mendes, per un nuovo rinnovo di cui le parti si sentano soddisfatte. I colloqui sono in corso e c’è sintonia, ma in ogni caso il club è sereno grazie a due clausole presenti nel contratto, a cui lo stesso quotidiano catalano ha avuto accesso. Nello specifico si legge che ‘il Barcellona avrà un diritto unilaterale di proroga per altre due stagioni, questo fino al 30 giugno 2024, previa comunicazione al giocatore della decisione entro e non oltre il 15 giugno del 2022′. Nell’accordo inoltre il Barça ha fin qui pagato una modica cifra di 55.500 euro per mantenere la possibilità di rinnovare unilateralmente il giocatore a fine stagione. Il Barcellona dunque non si farà cogliere impreparato, spera in un nuovo rinnovo che non abbia problematiche, ma nella peggiore delle ipotesi potrebbe comunque prolungare fino al 2024.