Isco può infiammare il mercato di gennaio: non solo Milan in Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Isco potrebbe lasciare il Real Madrid a gennaio e diversi club della Serie A lo seguono da tempo. Milan, Inter e Juventus ci pensano

Isco
Isco © Getty Images

La vita di Isco sembrava essere cambiata con Carlo Ancelotti sulla panchina del Real Madrid. O meglio, sembrava tornata ad essere quella di prima. Lo spagnolo è partito dal primo minuto nei match contro Levante e Betis nella Liga, ritrovando uno spazio ormai perduto da oltre un anno e mostrando ottime giocate.

‘Carletto’ è stato addirittura criticato per averlo sostituito nel corso del secondo tempo, qualcosa di impensabile fino a qualche mese fa. Il malagueno era, infatti, totalmente fuori dai piani del Real Madrid, che ha tentato di venderlo senza successo ancora una volta. Nessun club ha accontentato lo spagnolo e il Milan, che avrebbe incassato il suo ‘sì’ facilmente, non si è fatto avanti. Non è detto, però, che le cose non possano cambiare nuovamente da qui a gennaio. 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> Il doppio forfait che mette Pioli in emergenza per Juventus-Milan

Isco
Isco © Getty Images

Calciomercato, Isco in Serie A a gennaio: le ultime

Dopo l’inizio positivo, infatti, Isco è tornato in panchina, dalla quale ha assistito sia alla vittoria col Celta che a quella con l’Inter di San Siro. Zero minuti per lui nelle due ultime uscite, un segnale che non lascia ben sperare, soprattutto visto il rendimento della concorrenza nel suo ruolo. Dovesse continuare su questa falsariga, per Isco sarebbe inevitabile valutare un trasferimento nella sessione invernale.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

Il suo contratto è in scadenza a giugno e il Real lo lascerebbe partire senza porre eccessivi ostacoli economici. Il 29enne sarebbe dunque il classico affare low-cost perfetto per la Serie A, campionato che lui gradirebbe: in passato ci hanno pensato la Juventus, il Milan, l’Inter e diversi club del nostro calcio. Lo spagnolo, a gennaio, rappresenterebbe un’occasione da cogliere al volo, ma tutto dipenderà dal suo minutaggio dei prossimi tre mesi. Ancelotti lo stima e potrebbe nuovamente trovargli spazio.