Pioli riscopre un titolare | Rischio addio, la Juve osserva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:52

Non solo Franck Kessie. Anche il futuro di Alessio Romagnoli continua a essere in bilico. Nel frattempo lui risponde presente 

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Romagnoli Milan Juventus
Alessio Romagnoli © Getty Images

Dopo la pausa per le Nazionali si è tornati finalmente in campo. Il terzo turno di Serie A ha confermato che il Milan sarà una delle squadre che lotterà fino alla fine per uno dei primi quattro posti in classifica. I rossoneri hanno dominato, battendo la Lazio per 2 a 0. Un risultato che sta stretto a Ibrahimovic e compagni ma che ha dimostrato che il tecnico del Milan ha tra le mani una rosa importante: ieri sono rimasti fuori dal primo minuto oltre a Giroud e Ibrahimovic, anche Ismael Bennacer, Alexis Saelemaekers e Simon Kjaer.

Pioli sta già dosando le forze dei suoi uomini in vista delle prossime sfide contro Liverpool e Juventus. L’assenza del danese è dovuta ai tanti impegni con la Nazionale. Ha così giocato dal primo minuto Alessio Romagnoli. Il classe 1995 ha sfornato un’ottima prestazione dimostrando di essere ancora uno dei titolari di questo Milan.

LEGGI ANCHE >>> Milan-Lazio, Bakayoko: “I tifosi razzisti saranno identificati”. E quel precedente…

Si parla tanto della situazione contrattuale di Kessie ma anche il futuro del centrale italiano è nebuloso. Il suo accordo scadrà il prossimo 30 giugno e al momento non sembrano esserci i presupposti per un prolungamento. Romagnoli guadagna tanto, per via di un accordo che gli ha permesso di migliorare, dal momento della firma, il suo stipendio di 500mila all’anno. Il procuratore del centrale è Mino Raiola e il precedente (Donnarumma) ci insegna che non sarà per nulla facile trovare un accordo. Per il Milan sarebbe l’ennesima perdita importante. Difficile che vengano sistemate le cose entro gennaio e dal primo febbraio sarà così libero di accasarsi altrove.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Milan-Lazio, l’episodio di Kessie di cui forse non vi eravate accorti!

In prima fila sembra esserci la Lazio, che però difficilmente potrà garantirgli uno stipendio importante come quello che percepisce in rossonero ma al cuore – come si sa – non si comanda e Romagnoli è un tifoso biancoceleste doc. Attenzione, però, alla possibilità Juventus, che sta mostrando diversi problemi in difesa e Romagnoli, in vista di un addio al calcio di Chiellini, potrebbe rappresentare quella continuità azzurra, che tanto piace alla società di Torino.