“La Juventus è in crisi profonda”: bocciatura senza appello

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:01

Mario Sconcerti analizza le prime tre giornate di campionato e definisce la Juventus in profonda crisi

Allegri, allenatore della Juventus (1)
Allegri © Getty Images

Juventus in crisi profonda: un punto in tre partite e Allegri che cerca di sciogliere la matassa. Ne parla a ‘Radio Punto Nuovo’ Mario Sconcerti, giornalista de La Repubblica: “Presto per fare bilanci, bisogna attendere almeno la decima giornata. E’ innegabile che la Juventus sia in profonda crisi: viene da una stagione deludente, ha perso il miglior calciatore e non ha risolto i problemi di organico sul mercato”. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> Due indizi fanno una prova, la scelta sul nuovo portiere della Juventus

Juventus, bocciatura Sconcerti: “Profonda crisi”

Ma non c’è solo la Juventus a non essere messa bene: “L’Atalanta è finora la sorpresa negativa: mi aspettavo il definitivo salto di qualità”. Con questa prospettiva, Sconcerti prova a fare il suo pronostico sul campionato: “Non credo ci siano favorite, nessuna squadra si è rinforzate e ciò ha riequilibrato i valori. Anche il Napoli può lottare per lo scudetto”. Infine, una battuta sul rinnovo di Insigne: “Non credo voglia andare via. Se non c’è stata la firma,  è perché le parti in causa vogliono far prevalere la propria posizione”.