Due indizi fanno una prova, la scelta sul nuovo portiere della Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:09

Continua il dibattito su Szczesny, protagonista di un inizio di stagione da dimenticare: la Juventus può pensare ad un nuovo portiere

Szczesny

Szczesny © Getty ImagesLe incertezze con l’Udinese, l’errore di Napoli, la sensazione ormai da mesi che abbia perso quella sicurezza che deve essere caratteristica fondamentale per un portiere della Juventus. Szczesny l’ha persa ormai dallo scorso anno: evidente a tutti il ritardo sulla punizione che ha estromesso la Juventus dalla Champions League e non è stata di certo l’unico errore.

Allegri continua a difendere il polacco ma, persa l’occasione Donnarumma, è evidente che quanto meno a giugno il club bianconero proverà ad inserire in rosa un nuovo portiere. Tanti i nomi accostati, spesso stranieri come Keylor Navas, eppure se le esperienze del passato devono essere prese come insegnamento, la Juventus farebbe bene ad orientarsi su un estremo difensore italiano. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> La Juventus trema: tornano alla carica per il big!

van der sar
van der sar © Getty Images

Juventus, Szczesny dopo van de Sar

Prima di Szczesny, infatti, un altro portiere straniero come van der Sar aveva avuto più di un problema alla Juventus. La seconda stagione del portiere olandese fu un vero calvario e alla fine arrivò l’addio e una carriera da vincente al Manchester United.

Per il resto portieri stranieri sono stati soltanto meteore in bianconero come Neto, preso per essere il dopo Buffon e ceduto dopo un paio di stagioni. Questi gli esempi del passato che mostrano come la Juventus, per il futuro, potrebbe orientarsi su un portiere italiano. Da Cragno ad Audero, passando per il più giovane Carnesecchi, non mancano certo i giovani pronti al grande salto.