CMIT TV | Napoli-Juventus, Scutiero: “Andava chiesto di non giocare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:48

Il giornalista Giacomo Scutiero è intervenuto alla CMIT TV: focus sul caso dei sudamericani per Napoli-Juventus, le sue parole

Juventus Napoli Scutiero
Giacomo Scutiero (Screen CMIT TV)

La Serie A riparte col botto. La terza giornata vedrà andare in scena il doppio big match Napoli-Juventus e Milan-Lazio, rispettivamente sabato e domenica. Il primo incontro ha suscitato non poche polemiche riguardo alla situazione dei sudamericani. A pagarne le spese sarà soprattutto la ‘Vecchia Signora’, che – come annunciato da Allegri in conferenza stampa – dovrà rinunciare a tutti i calciatori in questione oltre a Chiesa. Di questo e non solo ha parlato Giacomo Scutiero, giornalista di ‘Juventibus’, alla CMIT TV di Calciomercato.it. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE>>> Napoli-Juventus, Spalletti: “Noi a più 8? Non faccio certi giochini. E sugli infortunati”

Alla domanda sulle condizioni del Napoli, Scutiero ha risposto: “Se mi parli di emergenza del Napoli mi fai sorridere. A parti invertite secondo me i padroni di casa non avrebbero giocato la partita, visto quello che è successo l’anno scorso. Lo avrei fatto anche fossi stato nella Juve. Il Napoli a centrocampo è un po’ in difficoltà, ma ha dei ricambi che la Juve non ha. La partita è sbilanciata. La Juve ora non ha ancora iniziato la stagione. È sfavorita, ma il risultato al 10 settembre è sempre non pronosticabile. Farei a cambio sui disponibili”. Scutiero, poi, precisa: “Se avessi voluto fare il tifoso avrei detto di peggio. L’unico italiano che non ha giocato la partita degli azzurri e non giocherà neanche questo weekend è Chiesa. Ma comunque non ha nulla. Fosse stato un quarto di Champions avrebbe giocato“.

LEGGI ANCHE>>> Napoli-Juventus in emergenza totale: probabili formazioni e ultime di calciomercato

Juventus, Scutiero: “C’è serenità per Allegri. Si punterà sui giovani”

Allegri
Allegri © Getty Images

SU ALLEGRI: “È la serenità fatta persona. C’era poca speranza sui sudamericani. Cuadrado ha avuto problemi intestinali, mentre i brasiliani hanno giocato dopo ed erano i più lontani. Dybala ha fatto una trasferta e ha giocato 10 minuti in 10 giorni, ma questo è più un discorso per la Juventus. Tecnico in discussione? Ha firmato un contratto di quattro anni, tanti per un allenatore. Quello che esce dalla Juventus è che c’è serenità. È stato chiaro anche Cherubini. La Juventus non farà più mercato con CR7 e Douglas Costa. Si prenderanno giovani, anche se adesso non puoi prendere giovani come de Ligt. Non so quale da l’obiettivo stagionale, ma per il presidente è sempre lo stesso”.