CMIT TV | De Paola: “Juve d’accordo con Ronaldo, occhio a Pogba”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:36

Ai microfoni della CMIT TV nel corso del TG oggi pomeriggio è intervenuto il direttore Paolo De Paola che ha fatto il punto sulla situazione di casa Juventus 

De Paola a CMIT TV: dalla dirigenza Juve a Pogba e Dybala
De Paola a CMIT TV

Oggi pomeriggio nel corso del TG mercato di CMIT TV è intervenuto il giornalista Paolo De Paola che ha tracciato il quadro in casa Juventus: “Bisogna capire gli sviluppi della società. Non ho capito il ruolo di Arrivabene e Nedved. Cherubini rimarrà da solo? Nella Juventus mi sembra si sia agito con una certe lentezza guardando molto alle questioni economiche. La Juve ha fatto un aumento di capitale sostanzioso ed in qualche modo quindi investe sul calcio. Questo mercato timido mi lascia perplesso. Ronaldo è andato via di comune accordo con la società. Mendes aveva un mandato per piazzarlo. Va via Dragusin, rimane Rugani. Qual è la difesa realmente alternativa a Bonucci e Chiellini? Vedo più problemi in difesa che a centrocampo. Vedo delle figure societarie che mi lasciano perplesse. Cherubini come uomo mercato da solo mi sembra un po’ poco e non vorrei fosse lasciato da solo come Paratici. Si chiariscano un pochettino tutti i ruoli all’interno della società”. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube!

LEGGI ANCHE >>> Juventus, da Arthur a Kaio Jorge | Quando rientrano gli infortunati

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, tandem da sogno | Pressing su Raiola

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

AGNELLI – “Questa famiglia amata o odiata è l’unica che ha risposto alla globalizzazione. Se vogliamo metterla in termini agonistici la famiglia Agnelli ce l’ha fatta rispetto a Berlusconi e Moratti che hanno dovuto ridimensionare il loro impatto anche sul calcio. Non presagisco una possibile cessione ma un rimescolamento a livello di dirigenza. Qualcosa va ancora sistemato”.

COLPI DI MERCATO – “L’Inter si è mossa bene. Entrambe le milanesi sono state da 7/7,5. Non si è risentita l’assenza di Donnarumma, Maignan buon acquisto. I rinnovi di Tomori e Tonali, tanta gente nuova come Giroud. Le due milanesi sono state le protagoniste. Il colpo di mercato per la prossima stagione per me sarà Dybala perché tra le mani di Allegri potrà esprimere tutte le sue qualità. Se prende per mano la Juventus può dare una mano sostanziosa. Non voglio pensare che malfunzionamento del ragazzo possa dipendere dal rinnovo di contratto. L’iniezione di fiducia gli è stata data ed è evidente che si arriverà ad un accordo per il rinnovo di contratto”.

ALLEGRI – “Allegri è un pragmatico e questa squadra gli piace. Non voglio essere impietoso ma quello che ha fatto l’anno scorso Pirlo è stato uno smantellamento di certezze. Vedi come si sono involuti calciatori come Kulusevski, Bonucci, Alex Sandro. Ognuno a fare il proprio compitino ma nessuno a far parte di un insieme di squadra. Questa squadra non è così brutta. Adagiarsi su Ronaldo è comodo. Secondo me si sono ridimensionati tutti e dovrebbero risalire la china”.

CENTROCAMPO –Alla Juve servirebbe un Pogba e non è detto che non possa tornare. O anche uno come Milinkovic-Savic. C’è bisogno di un altro apporto importante a centrocampo. Ci vuole luce in quel reparto, oltre a grande contenimento”.