ESCLUSIVO | Emerson-Napoli, tre ostacoli: la trattativa prosegue

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20

Prosegue la trattativa tra Emerson ed il Napoli: ma ci sono almeno tre nodi che devono esser sciolti per completare l’affare

Continua la trattativa tra il Chelsea e il Napoli per Emerson Palmieri. I contatti non si sono interrotti neppure durante l’europeo, con Luciano Spalletti (così come confessato dallo stesso tecnico in conferenza stampa) che si sta impegnando in prima persona perché il business possa essere completato. Secondo quanto appreso da Calciomercato.it ci sono almeno 3 nodi, però, da sciogliere prima che la trattativa possa convolare verso una reciproca soddisfazione, con il terzino della Nazionale che divenga anche il terzino del Napoli. Il primo e principale punto è legato al costo del cartellino.

Il Chelsea ha posto come richiesta quella di 20 milioni di euro, dopo le performance nella kermesse continentale è più complesso trattare questa cifra. Il club inglese, infatti, non è disposto ad accettare i 12-13 milioni proposti in prima istanza dal Napoli né tantomeno sembra intenzionato a lavorare su una soglia di 15 milioni. Ovviamente, gli sherpa sono al lavoro per provare a limare queste distanze. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Donnarumma, l’ex preparatore: “Ecco perché è così forte a parare i rigori”

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Aurelio De Laurentiis
De Laurentiis © Getty Images

Emerson-Napoli, gli ostacoli alla trattativa

Il secondo nodo e terzo nodo si intrecciano e mettono al lavoro agenti e dirigenti. Il Chelsea ha fatto sapere al Napoli, infatti, che entro il 30 aprile prossimo farà con Emerson Palmieri quanto già posto in essere con Giroud e Bakayoko, ovvero attiverà l’opzione unilaterale di estensione del contratto per un altro anno.

Questo, da un lato rende più forte il Chelsea nella trattativa e dall’altro pone al Napoli una possibilità ma anche un problema. Perché, qualora (come è stato ipotizzato) il club azzurro volesse richiedere Emerson in prestito, verrebbe penalizzato dalla forma contrattuale che impedirebbe al presidente De Laurentiis di usufruire dei benefici del decreto crescita.