Verona-Torino, Juric e lo strappo con la società | “Una mancanza di rispetto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:35
Verona-Torino, lo sfogo di Juric con la società
Ivan Juric © Getty Images

Nel dopo partita di Verona-Torino ha parlato anche Ivan Juric, che si è soffermato sull’attuale rapporto con la società 

È terminata col il punteggio di 1-1 la sfida tra Verona e Torino con Dimarco bravo a riacciuffare il pari per gli scaligeri a due minuti dal novantesimo. Nel post-partita il tecnico Ivan Juric ha parlato ai microfoni di ‘Dazn’, soffermandosi anche sull’attuale rapporto con la società: “Con Tony (D’Amico, ndr) c’è un rapporto fraterno, è il più calmo fra noi due. Io sono un po’ più cattivo: abbiamo fatto una roba allucinante in questi due anni, il fatto che la società non parli con me è un brutto segnale, è un mancanza di rispetto”. 

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

LEGGI ANCHE >>> Verona-Torino, problemi in difesa per Nicola | Squalificato contro il Milan

LEGGI ANCHE >>> Benevento-Cagliari, Inzaghi rincara la dose: “Immagini lampanti”

Juric ha proseguito analizzando il lavoro del gruppo: “Lavoriamo con il cuore, ti fai dei film, ma se non vedi lo stesso entusiasmo e la stessa volontà, la vedi male. Adesso ci sono tre partite: sono un impiegato e lavoro, ma lavorare bene è un’altra cosa. Mi aspettavo di più dalla società. L’onestà va al primo posto, quando metti tanto impegno e volontà ci rimani male“.

Infine: “Mi dispiace che tanti giocatori forti che abbiamo non siano nostri. Bisogna che abbiamo la volontà di migliorare: abbiamo ribaltato la parte sportiva, ma dobbiamo essere supportati da un altro entusiasmo”.