Calciomercato, tempo di decisioni per l’Arsenal: Sarri aspetta, ma i tifosi…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:53

Sono giorni di grandi manovre in vista della prossima stagione, soprattutto in panchina: Sarri è ancora libero di trovare una nuova esperienza, tra le opzioni c’è l’Arsenal





L’arrivo di Jose Mourinho alla Roma ha cambiato le carte in tavola anche per altri allenatori. Se prima Maurizio Sarri sembrava il più papabile tra i candidati alla panchina giallorossa per la prossima stagione, ora l’ex Juve e Napoli è tornato in gioco. Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato come per lui ci siano diverse opzioni, anche se la sua preferenza andrebbe in ogni caso a una permanenza in Italia piuttosto che a un’altra avventura all’estero. Ovvero soprattutto Premier League, con Arsenal e Tottenham le piste più verosimili. Dell’interesse dei due club londinesi vi abbiamo parlato dei giorni scorsi, sono confermati. Se il Tottenham vorrebbe comunque un tecnico più giovane e moderno, l’Arsenal aspettava di capire anche come sarebbe finito il suo cammino in Europa League e se quindi ci fossero ancora chance di entrare in Champions vincendo il trofeo.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Calciomercato Roma Sarri Ramadani Thiago Pinto Friedkin
Maurizio Sarri © Getty Images

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Calciomercato, Marcotti: “Sarri-Tottenham no, Conte ‘rompiballe'”

Calciomercato, Arteta rischia il posto all’Arsenal: i tifosi non vogliono Sarri

Bene, ieri è arrivata l’eliminazione per mano del Villarreal con una partita che in Inghilterra ha fatto storcere il naso a tutti soprattutto per come è arrivata. Il manager spagnolo è nono in campionato e, a meno di clamorosi ribaltoni, porterà i Gunners ha finire fuori dall’Europa per la prima volta in 25 anni. Un record di cui non andare fieri. “Vedremo se sarà ancora qui il prossimo anno. Se sono l’uomo giusto? Non sarei qui ora se non lo fossi. Ma non bisogna parlare, bisogna dimostrarlo sul campo. C’è grande delusione, penso che il lavoro di tutti sia sotto esame”, ha detto ieri Arteta dopo lo scialbo 0-0 contro Emery, proprio il manager che lo spagnolo ha rimpiazzato all’Arsenal. Che in ogni caso è chiamato a una decisione nel giro di poco tempo. E i tecnici italiani osservati dalla Premier sono parecchi, da Gasperini a Gattuso oltre a Sarri.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

L’eliminazione di ieri potrebbe magari accelerare l’addio dell’ex centrocampista all’Emirates scaldando le altre piste, la piazza e i tifosi non vedono l’ora e anche qualche ex di prestigio come Martin Keown non ha usato parole dolci per lui. Però il club ha un impegno contrattuale fino al 2023 con lui e deve vagliare le alternative. In ogni caso ad ora Arteta, per quanto filtra dall’Inghilterra, non sembra destinato ad essere esonerato, ma dovrà dimostrare di meritare il posto con una grande partenza nella prossima stagione.

Oltre alla preferenza per la Serie A da parte di Sarri, tra l’altro, c’è anche da considerare che in Premier (e a Londra) la considerazione e la stima per l’ex Napoli e Juve è decisamente diversa rispetto a quella di cui gode in Italia. I tifosi del Chelsea, nonostante l’Europa League vinta, non apprezzano molto Sarri. Dunque l’ambiente londinese non sarebbe proprio il massimo per il mister nato a Napoli ma cresciuto a Figline, anche perché la rivalità tra questi tre club è molto forte.