Serie A, Milan-Sassuolo 1-2: Raspadori firma la rimonta di De Zerbi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:23
© Getty Images

Clamorosa rimonta del Sassuolo sul Milan con la doppietta di Raspadori, che entra e in meno di dieci minuti ribalta lo svantaggio iniziale

Sfuma la terza vittoria consecutiva per il Milan, che viene fermato dal Sassuolo a San Siro. Neroverdi, orfani di Caputo e con Raspadori che entra a gara in corso al posto di Defrel, che trovano il pareggio al 76′ dopo un’ora intera trascorsa in svantaggio a causa della rete di Calhanoglou al 30′, e dopo pochi minuti ribaltano il risultato. Milan che così resta a 9 punti dall’Inter, che giocherà a breve con lo Spezia, mentre i neroverdi si portano a 49, sette punti sopra il Verona e cinque dal settimo posto occupato dalla Roma.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Milan, Biasin: “Gazidis doveva metterci la faccia” 
 

© Getty Images

Milan-Sassuolo 1-2: Raspadori firma la rimonta

Sassuolo che parte forte e che prova ad avere la meglio sul Milan già nei primi minuti di gioco: Boga al 13′ ha la prima occasione per i neroverdi, dopo uno scambio rapido con Djuricic. La conclusione però viene respinta da Donnarumma. Dopo uno stallo intermedio, alla mezz’ora è Calhanoglou che riesce a sbloccare la gara: il turco riceve in area di rigore da posizione defilata e conclude con un ottimo tiro a giro col destro, imparabile per Consigli. Milan avanti 1-0 al 30′. La rete è l’ultima grande emozione del primo tempo, che accompagna le due squadre negli spogliatoi.

LEGGI ANCHE >>>

Nel secondo tempo la prima occasione è ancora del Milan, con Saelemaekers che conclude dal limite dell’area di rigore, ma trova Consigli pronto a respingere il tiro. Sassuolo che prova ad accelerare, ma è ancora Calhanoglou che a sfiorare il raddoppio: conclusione con il destro da parte del turco, che impegna nuovamente l’estremo difensore neroverde alla parata in tuffo. De Zerbi procede allora alla girandola dei cambi, facendo entrare al 64′ Raspadori al posto di Defrel. Ed è proprio l’attaccante italiano che al 77′ trova lo scarico di Toljan in area di rigore, ci mette la zampata vincente di mancino e supera Donnarumma per l’1-1.

Doccia fredda per il Milan che prova a ritrovare il vantaggio, ma è di nuovo il Sassuolo a sfondare e a trovare il vantaggio con Raspadori: Berardi si fa spazio sulla destra, imbuca in area di rigore e il giovane attaccante neroverde supera Tomori e trova il diagonale perfetto per superare Donnarumma. Cala il sipario a San Siro e il Sassuolo stende il Milan di Pioli.

CLASSIFICA SERIE A: 
Inter punti 75, Milan* 66, Atalanta 64, Juventus 62, Napoli 60, Lazio** 58, Roma 54, Sassuolo* 49, Verona* 41, Sampdoria 39, Bologna 37, Udinese 36, Fiorentina* 33, Genoa 32, Spezia 32, Torino** 30, Benevento 30, Cagliari 25, Parma 20, Crotone 15.

* una partita in più ** una partita in meno