CMIT TV | Damiani jr: “Juventus, Ronaldo troverà una squadra”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:20
CMIT TV | Damiani jr:
Oscar Damiani jr a CMIT TV

Arrivano le parole ai microfoni di CMIT TV da parte di Oscar Damiani Junior, intermediario di mercato ed esperto di calcio francese

Oscar Damiani junior, intermediario ed esperto di calcio francese, è intervenuto ai microfoni di ‘CMIT TV‘. Tanti i temi toccati da Damiani jr, tra questi c’è il calciomercato della Juventus: “Si può cominciare già a parlarne, al netto della qualificazione o meno in Champions. Sono convinto che Paratici si stia già muovendo sul mercato, anche se incideranno molto le decisioni di Ronaldo e degli altri big. Secondo me, a marzo e ad aprile, si cominciano a delineare quelle che saranno le scelte sulla rosa: chi andrà via e chi rimane. E poi, la Juventus avrebbe bisogno di un centrocampista di qualità. Davanti, invece, ripeto: dipenderà dal futuro di Morata e da cosa deciderà Ronaldo”.

Sulla Juventus e la Champions League – “Senza la Champions, diventerebbe quasi impossibile gestire stipendi come quello di Ronaldo. E credo sia arrivato il momento di ripartire e ringiovanire la squadra. Già con De Ligt e Demiral, in realtà, la Juventus ha già cominciato questo processo, per quanto senatori come Bonucci restano calciatori di grande livello e affidabilità”.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Napoli, De Laurentiis vuole Galtier: contatti in corso col tecnico del Lille

Su Cristiano Ronaldo – “Parliamo di un classe ’85 e di un calciatore con un ingaggio pesantissimo. Detto questo, se prendi Ronaldo, prendi un fuoriclasse e hai anche un contorno marketing che aiuta. E’ il capocannoniere del nostro campionato e sappiamo quanto sia difficile fare gol in Serie A. E anche se non è un calciatore che, per parametri economici, non ha molto mercato, se CR7 vorrà andar via, troverà chi disposto a metterlo sotto contratto“.

Su Dybala – “Questi mesi saranno fondamentali. Qualora dimostrasse di essere ancora il Dybala che conosciamo, credo che la Juventus possa trattenere lui e i suoi compagni di reparto, aggiungendo magari qualche giovane. E’ a centrocampo dove i bianconero mancano di qualità, ripeto, dove manca un perno di assoluto livello”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, Aguero infiamma il mercato | Dalla smentita al Psg! E non solo…

Su Camavinga – “Non credo sia un profilo ‘italianizzabile’, soprattutto dal punto di vista economico. Il Rennes chiede cifre importanti, attorno i 60-70 milioni di euro. Neanche la Juventus sarebbe in grado di spendere tanto, in questi periodi di pandemia. I club italiani saranno legati alle cessioni, altrimenti resta difficile centrare obiettivi di questo spessore”.

Su Galtier e il Napoli – “Gattuso ha fatto un ottimo lavoro e dovesse andar via, Galtier è un allenatore prontissimo per il nostro campionato. Ho avuto modo di seguirlo e lo conosco molto bene. Al Lille sta impressionando e se il Napoli decidesse di puntare su di lui, farebbe una scelta molto sensata”.