CMIT TV – Calciomercato, Cardini: “Sarri gradisce tornare in Premier”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:44
Cardini a CMIT TV
Cardini a CMIT TV

Nario Cardini, ex direttore del Sansovino e amico storico di Sarri, ha parlato del futuro del tecnico di Figline

Nario Cardini, ex direttore del Sansovino e storico amico di Maurizio Sarri, è intervenuto a CMIT TV e ha parlato del futuro dell’ex allenatore della Juventus. Come raccontato da Calciomercato.it, quattro squadre stanno pensando a Sarri per il prossimo anno (Napoli, Roma, Milan e Arsenal) e Cardini dice la sua: “L’ultima volta l’ho sentito circa 40 giorni fa.  Aveva una forte propensione al calcio estero, in particolare a quello inglese. Gradiva, qualora si ripresentasse una possibilità, tornare in Inghilterra. Mi aveva anche detto che aveva avuto contatti con squadre italiane e non solo, ma non sono andato oltre. Da Napoli a Roma? Magari ancora un po’ più a nord di Roma (riferimento alla Fiorentina, ndr)”. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube 

Cardini valuta le rose di Napoli e Roma e la loro affinità con l’idea di calcio di Sarri: “Entrambe le squadre si adatterebbero bene. Che lui ami Napoli non c’è nessun dubbio, ma poi le scelte dipendono da altre cose. Sono due rose molto simili che devono crescere e lui probabilmente ha gli strumenti per farle crescere, più la Roma che il Napoli”.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Futuro Gattuso, corsa a tre. Sorpassata la Lazio

Cardini a CMIT TV: “Gioco Sarri non adatto ai top player”

Gli azzurri però gli sono rimasti nel cuore: “Lui ama Napoli è rimasto legatissimo alla città per mille motivi, il cuore è lì. Calcisticamente parlando valuterà tante altre cose, tra l’altro ne abbiamo parlato 40 giorni fa, quindi magari oggi sono cambiate le cose”.

Cosa non ha funzionato alla Juve? Lui ha avuto due esperienze una al Chelsea e una a Torino con squadre per intero composte da top player, quel tipo di rose lì per il calcio che vuole far lui, gli si addicono molto meno di una squadra composta da giovani che vogliono emergere che vogliono mettere in pratica le sue idee”