Milan-Napoli, Pioli: “Non siamo Ibra dipendenti”. Poi annuncia tre recuperi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:32
Stefano Pioli in conferenza stampa
Pioli in conferenza (screenshot)

Le dichiarazioni di Stefano Pioli alla vigilia del big match Milan-Napoli valevole per la 27esima giornata del campionato di Serie A

Reduce dalla bella prova, con annesso risultato positivo in quel di Manchester, per il Milan è già tempo di campionato dove l’obiettivo non è perdere ulteriore terreno dalla capolista Inter tenendo al contempo blindata la zona Champions. Avversario domani al ‘Meazza’ il semi-ritrovato Napoli del grande ex Gattuso. In conferenza stampa ha parlato Stefano Pioli, ecco le parole del tecnico rossonero raccolte da Calciomercato.it:

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Milan-Napoli, le ultime sul difensore: big match a rischio

Milan-Napoli, Pioli: “Ibra resta un faro, ma dipendiamo solo dal nostro gioco. Romagnoli e Calabria in dubbio”

Milan-Udinese, Pioli in conferenza
Stefano Pioli in conferenza stampa

AGGRESSIVITA’ – “Bisogna giocare con ritmo, con ritmo anche quando si ha il pallone. Se vogliamo puntare a un campionato di vertice, i risultati in casa devono migliorare”.

IBRAHIMOVIC – “Zlatan rimane un faro, ma il Milan dipende solo dal nostro gioco. In questa squadra i leader sono tanti”.

KESSIE – “La crescita che ha avuto Franck è tutta merito suo. Ha voglia di lavorare ed è sempre pronto ad aiutare il compagno, a dire la cosa giusta e fare la cosa giusta. A ‘Old Trafford’ l’ho messo a fare pure il trequartista, oggi può fare tutto”.

GATTUSO – “Qui ha fatto un buonissimo lavoro, ma prima del mio arrivo c’è stato anche un altro tecnico (Giampaolo, ndr). Domani troveremo una squadra di qualità che gioca un buon calcio. Ha passato un momento delicato, ma adesso si è compattato con Gattuso. Il Napoli rimane una delle squadre più forti del campionato”.

RINVIO JUVE-NAPOLI – “E’ meglio che commentiate voi quello che fanno gli altri”.

INFORTUNATI – “Recuperiamo Hernandez, Rebic e Calhanoglu. Mandzukic, Ibrahimovic e Bennacer la settimana prossima. Romagnoli? Deciderò domani mattina, è in dubbio anche Calabria”