Juventus, Danilo: “Col Porto possiamo passare” | Rivelazione su Pirlo e Guardiola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:59
Juventus, Danilo:
Danilo ©️Getty Images

Squalificato contro il Porto, Danilo ha parlato della Juventus: “Ho trovato la continuità necessaria per offrire la migliore versione di me”

La grande rivelazione della prima stagione di Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus è sicuramente Danilo. Il brasiliano, le cui qualità non le scopriamo certamente oggi, dopo un primo anno poco convincente è diventato uno dei punti fermi dell’undici bianconeri. Un autentico jolly per il tecnico bresciano che lo ha utilizzato come centrale difensivo e come terzino sia a destra che a sinistra, contro la Lazio poi ha brillato anche come mediano, ruolo che non ricopriva dai tempi del Santos. Contro il Porto, però, Danilo non ci sarà perché dovrà scontare la squalifica.

LEGGI ANCHE >>>CM.IT | Juventus, Arthur per il Porto “sospende” la terapia: ottimismo per la Champions

Il brasiliano ex Real Madrid ha parlato in una lunga intervista a ‘Marca’, dando la carica ai compagni: “Il 2-1 dell’andata ci dà la possibilità di passare il turno. Conosco bene il Porto, ci ho giocato quattro anni, e storicamente ti mette sempre in difficoltà giocarci contro”. Danilo, poi, ha parlato anche di che tipo di allenatore è Andrea Pirlo e del futuro di Cristiano Ronaldo. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

Juventus, senti Danilo: “Pirlo somiglia a Guardiola” | “CR7 senza limiti”

Juventus, Danilo: le favorite per la Champions
Danilo (©Getty Images)

Danilo ha trovato la serenità giusta con la maglia della Juventus ed ora ne è diventato uno dei capisaldi. Nell’intervista a ‘Marca’, il brasiliano ha rivelato: “Ho trovato la continuità necessaria per offrire la migliore versione di me”. Poi Danilo ha parlato anche di Andrea Pirlo e di alcune similitudini con Guardiola, che lo ha allenato nel Manchester City. “Pep ed il suo staff tecnico hanno un’idea calcistica molto simile a quella di Pirlo. Pensano il calcio come occupazione dello spazio e analizzano come anticipare i movimenti degli avversari. È un tipo di calcio che mi piace molto, anche per questo sto riuscendo a giocare bene”.

LEGGI ANCHE >>>Juventus-Porto, pericolo Ronaldo | “Una vittoria per evitare il flop”

Infine, l’ex Porto si è soffermato sul futuro di due suoi compagni di squadra: Cristiano Ronaldo Buffon. “Sono stato con CR7 due anni a Madrid ed ora alla Juventus, sono onorato di far parte della sua storia. Finché continua con questa motivazione non vedo limiti. Fisicamente è incredibile, ha 36 anni e non si riposa e non vuole riposare. È un calciatore diverso da tutti gli altri. Ho incontrato tanti giocatori, ma Buffon è difficile da spiegare. Lo guardi e vedi la storia del calcio, sembra che la palla abbia paura di lui e vada dall’altra parte”.