Calciomercato Milan, occhi in casa Verona | I talenti nel mirino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:02
Verona-Milan, i talenti nel mirino di Maldini
Verona © Getty Images

Il Milan torna in campo a Verona e Maldini e soci sono pronti ad intrecciare le strade con gli scaligeri anche in sede di calciomercato: i talenti nel mirino 

La rincorsa scudetto del Milan ripartirà da Verona, dopo il pareggio agguantato solo in coda contro l’Udinese nel turno infrasettimanale. Non è stato fin qui un 2021 da ricordare per la compagine di Stefano Pioli che anche domani dovrà giocoforza fare a meno dell’infortunato Zlatan Ibrahimovic. Di fronte Leao e soci si ritroveranno una squadra forte, ben costruita e ottimamente guidata da Ivan Juric in panchina che ha saputo mantenere gli standard dello scorso anno nonostante un paio di cessioni eccellenti. Qualità ribadite dallo stesso Pioli in conferenza stampa, che osserva da lontano i talenti veronesi che nei mesi scorsi sono stati accostati proprio al suo Milan.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, Romagnoli a rischio esclusione | Tra rinnovo e addio

LEGGI ANCHE >>> Verona-Milan, Pioli in conferenza: “Vogliamo la Champions. Romagnoli non era contento”

Calciomercato Milan, occhi sul Verona: da Zaccagni a Lovato

Non manca il talento al Verona che potrebbe creare diversi grattacapi al Milan in una sfida tutt’altro che semplice e scontata. Intanto secondo quanto sottolineato da ‘La Gazzetta dello Sport’, la società meneghina pensa anche al futuro ed osserva alcuni talenti in forza all’Hellas. Tra i principali c’è sicuramente Mattia Zaccagni, trequartista esploso letteralmente quest’anno alla corte di Juric che ha messo a referto 5 gol e 7 assist in 24 presenze. Scadenza del contratto a giugno 2022 e un interesse però anche da parte del Napoli che rappresenta un ostacolo importante. Piace inoltre anche il giovanissimo centrale Matteo Lovato, che vorrà sicuramente far bene sotto gli occhi di un mito come Paolo Maldini.

Più defilati ma comunque interessanti i profili di Antonin Barak che ha già fatto registrare ben 6 reti, e Federico Dimarco che resta però ancora legato dal punto di vista emotivo all’Inter.