CMIT TV | Napoli, Donati e lo sfogo di Insigne: “Dura da accettare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:01
Massimo Donati a CMIT TV
Donati a CMIT TV

Lo sfogo post gara di Lorenzo Insigne fa discutere in casa Napoli: a CMIT TV il commento di Massimo Donati

E’ lo sfogo di Lorenzo Insigne al fischio finale di Sassuolo-Napoli a tenere banco. Il capitano azzurro non è riuscito a trattenere la rabbia per un pareggio arrivato all’ultimo secondo su calcio di rigore e ha sfogato tutto il suo rammarico prima con un calcio nei cartelloni pubblicitari poi lasciandosi andare ad un’imprecazione che non è sfuggita alle telecamere ed è diventata motivo di polemica. Contro chi ce l’aveva il 24 azzurro? Anche se l’agente ha smentito qualsiasi offesa a tecnico e compagni di squadra, la discussione è accesa e ne parla ai microfoni di CMIT TV anche Massimo Donati, ex centrocampista tra le altre di Milan e Bari. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube 

Lorenzo Insigne
Insigne © Getty Images

Napoli, Donati a CMIT TV: “Sfogo Insigne? Deve esserci un limite”

L’ex calciatore giustifica in parte Insigne, ma ammette che lo sfogo doveva essere più contenuto: “Sicuramente a fine partita qualunque giocatore del Napoli deve essere arrabbiato perché la vittoria era acquisita: lo sfogo ci sta. Poi bisogna capire con chi ce l’aveva: con un compagno, con l’allenatore. L’arrabbiatura è normale, ma se dovesse essere contro un compagno diventa più complicato da accettare”.

LEGGI ANCHE >>> Sassuolo-Napoli, futuro De Zerbi | L’annuncio del tecnico

Donati continua la sua disamina e ricorda la reazione dei compagni quando Insigne ha sbagliato il rigore in Supercoppa contro la Juventus: “Era un rigore che poteva essere decisivo e non credo che qualche compagno si sia permesso di mandarlo a quel paese. Si tratta di un errore, nel calcio ci sta come ci sta lo sfogo, ma deve sempre rimanere nell’ambito di certe regole. Anche io mi sono arrabbiato, ma ci deve essere un limite in tutto questo”.