Porto-Juve, Pirlo: “Champions è un obiettivo” | Poi annuncia il forfait di un big!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30
Champions League Juventus-Porto conferenza stampa Pirlo
Pirlo in conferenza

Vigilia di Champions League in casa Juventus. Pirlo presenta l’andata degli ottavi di finale contro il Porto in conferenza stampa

Torna la Champions League per la Juventus di Andrea Pirlo. Domani sera, alle ore 21, i bianconeri saranno di scena sul campo del Porto nell’andata degli ottavi di finale. Dopo la rifinitura alla Continassa, l’allenatore parla in conferenza stampa prima della partenza per il Portogallo. Calciomercato.it vi offre in tempo reale le dichiarazioni di Pirlo. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube!

BONUCCI – “Viaggeranno tutti con noi. Bonucci non è disponibile, ha avuto un altro problemino. Ramsey può giocare, mentre Dybala non è ancora pronto, ma vogliono stare tutti vicini alla squadra”.

DYBALA – “Ci sono mancati i suoi gol. Ci deve dare un po’ di gol. Non lo abbiamo mai avuto dall’inizio della stagione e le sue reti mancate pesano. Possiamo fare meglio creando di più e portare più giocatori a concretizzare. Ma i gol di Paulo mancano, speriamo possa essere un acquisto di gennaio che ci faccia fare il salto di qualità”.

MORATA – “Non è nel periodo migliore, ma lo conosciamo. Durante la stagione ha dei periodi in cui non sta benissimo fisicamente, ha avuto un problema muscolare e l’influenza. Ma è contento, sta bene: ha bisogno solo di far gol. Quello potrebbe togliere tutti i problemi. Lui è molto sensibile e in questi momenti tende a buttarsi un po’ giù. Ma noi crediamo in lui e sappiamo che tornerà a far bene”.

RONALDO – “Torna a casa in Portogallo, avrà ancora più voglia di fare gol e una prestazione importante. Quando c’è l’eliminazione diretta, come ha dimostrato in Coppa Italia, ha ancora più voglia di far vedere chi è Cristiano Ronaldo”.

KULUSEVSKI E MORATA – “Stanno bene tutti e due. Morata ha fatto una buona partita col Napoli e Kulusevski l’ha fatta in Coppa Italia. Valuteremo domani in rifinitura chi far giocare”.

PARTITA – “È una gara complicata. Sono una squadra che difende bene. Nelle ultime partite di Champions hanno avuto la porta inviolata. Sono compatti e bravi a stringersi, stile Atletico Madrid. Non dovremo forzare le giocate perché sono bravi a ripartire”.

OBIETTIVO – “Iniziamo la stagione cercando di centrare tutti gli obiettivi. Abbiamo vinto la Supercoppa e siamo dentro Coppa Italia, Champions e ben messi in campionato. Siamo in corsa su tutti gli obiettivi, è la cosa più importante. Sabato è stata fatta una buona partita, peccato per il risultato”.

CHAMPIONS – “La Champions è particolare, quando la giochi te ne accorgi. È molto diversa dal campionato, tante squadre lottano per vincere. Ma dipende da come ti trovi, dal momento in cui affronti le squadre. Veniamo da tante partite impegnative e consecutive e importante essere pronti mentalmente. Siamo al livello delle altre, qualcuna magari è più avvantaggiata, ma abbiamo tutti il sogno di arrivare in fondo. È un obiettivo ed anche un sogno perché è una competizione importante. Non tutti i sogni si avverano ma l’importante è crederci e sapere di poter arrivare fino in fondo”.

CONCEICAO – “Non ho ricordi in particolare. Era un giocatore di grande tecnica e forza. Una classica ala portoghese, da lì in poi ci sono stati Figo, Simao e altri giocatori bravi nell’uno contro uno. Ha fatto bene da calciatore e lo sta facendo da allenatore prima in Belgio e poi col Portogallo, vincendo due campionati e facendo bene in Champions”.