ESCLUSIVO | Napoli, Giuntoli cerca squadra: la strategia di De Laurentiis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:45
Calciomercato Napoli, De Laurentiis mette ai margini Giuntoli: la situazione
Giuntoli, al Napoli dal 2015 ©️ Getty Images

De Laurentiis ha, di fatto, messo ai margini Giuntoli: il ds guarda al futuro, come il presidente del Napoli che vuole un profilo internazionale

Da giorni si parla di un rapporto logoro tra Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, e Cristiano Giuntoli. Mentre voci di varia natura si spingono ad esegesi ed interpretazioni anche bizzarre del rapporto tra i due, la verità sempre approdare ad una sola sostanza: l’attuale direttore sportivo ha i giorni contanti, per ADL non è al centro dei discorsi anche nei momenti di confronto. Stesso iter anche per Giuseppe Pompilio, braccio destro di Giuntoli.

Questo il motivo per il quale, secondo le ultime indiscrezioni raccolte da Calciomercato.it, Giuntoli sta sondando anche la possibilità di una nuova avventura, per dimostrare di poter avere, invece, la giusta centralità in un progetto importante. Il contratto che lo lega al Napoli è ancora lungo, fino al 2024 e molto remunerativo: ma, il dirigente non ne fa una questione di soldi, anzi.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Aurelio De Laurentiis
De Laurentiis © Getty Images

Via Giuntoli, De Laurentiis vuole una nuova era

Aurelio De Laurentiis non è soddisfatto non solo delle scelte sul mercato che non hanno avuto l’upgrade sperato, ma della politica intrapresa. Innalzato il monte ingaggi, innalzata l’età media: risultati non corrispondenti.

LEGGI ANCHE>>> CM.IT | Calciomercato Juventus, Dragusin e il rinnovo: le ultime

Il Napoli deve tornare quella macchina di gestione improntata all’efficienza che è stata nelle gestioni passate. Questo il motivo per quale De Laurentiis, oltre a continuare a sondare figure di allenatori (alcune anche sorprendenti), sta immaginando quello che dovrebbe esser il cosiddetto ‘reset’ dell’area tecnica. Quello che il patron azzurro immagina è un progetto che riporti la giusta internazionalizzazione per il Napoli, con il club pronto a scommettere in modo concreto sui migliori talenti europei e no.

Il prossimo uomo mercato del Napoli non potrà che essere, quindi, un profilo che abbia profonda dimestichezza con questo tipo di politica societaria.