Calciomercato Juventus, Haaland sempre più complicato | Le ultime dall’Inghilterra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:57
Calciomercato Juventus, doppio scambio Real Madrid per Haaland
Erling Haaland ©Getty Images

Haaland è stato vicino alla Juventus nel gennaio di un anno fa. La clausola risolutiva presente nel suo contratto col Dortmund dovrebbe scattare solo nel 2022

L’arrivo di Morata non ha cancellato il file nuovo bomber, questo vuole dire che la Juventus ha ancora nei piani l’acquisto di un centravanti di spessore. O meglio dire di una sorta di erede di Gonzalo Higuain. Nel mirino, magari proprio in cima alla lista c’è come sappiamo Erling Haaland, molto vicino ai bianconeri nel gennaio di un anno fa, quando poi la spuntò il Borussia Dortmund con una offerta da 20 milioni, al netto di commissioni per Raiola, con la Juve che virò su Kulusevski. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Calciomercato Juventus, nuova cessione | Non c’è solo il Torino

Juventus Haaland Jovic Milan
Erling Haaland (Getty Images)

Calciomercato Juventus, Tuchel vuole Haaland: Chelsea pronto ad accontentarlo

Tornare concretamente in corsa per il 2000 novergese sarà, per la Juventus, molto complicato. Sempre più complicato, dato che sul ventenne figlio d’arte c’è davvero la fila. Alla concorrenza, scrive il ‘Daily Star’, si è aggiunto con forza pure il Chelsea di Roman Abramovich. Fresco di approdo sulla panchina dei ‘Blues’ al posto di Lampard, secondo la fonte inglese il neo tecnico dei londinesi ha fatto subito il nome di Haaland per rinforzare un attacco che già conta un certo Werner, ex obiettivo dell’Inter.

A quanto pare il Chelsea proverà ad ‘accontentare’ l’allenatore tedesco, sfidando in sostanza le altre big europee, forse Juve compresa, anche se ora non ha la forza economica, a meno di una super cessione, pur potendo certo contare sull’ottimo rapporto col sopracitato Raiola. Ricordiamo che Haaland ha una clausola da circa 75 milioni di euro, che però dovrebbe entrare in vigore solo a partire del 2022.