Calciomercato, Donadoni: “Pronto per tornare” | Messaggio al Napoli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:08
donadoni calciomercato
Donadoni ©Getty Images

Roberto Donadoni ha parlato del suo futuro mandando segnali di calciomercato, poi il messaggio a Napoli, Milan e Atalanta

Roberto Donadoni è pronto per tornare in panchina. Parlando del momento del calcio italiano, il tecnico ha commentato le recenti indiscrezioni: “Occasione Cile? Direi che lo spagnolo non è molto distante dalla lingua italiana, riesco a farmi capire bene. Da allenatore ho avuto giocatori sudamericani o spagnoli – spiega a ‘Radio anch’io sport’ – Ho sentito tante voci, tante chiacchiere. E’ una situazione intrigante, il Cile è una buona Nazionale e può essere una cosa molto interessante. Ritorno in panchina? Sono pronto, quando si presenta l’occasione giusta mi vedrete di nuovo”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, ‘traballa’ la panchina di Gattuso | Doppia ipotesi

Donadoni ha proseguito lasua disamina: “Atalanta da scudetto? Direi che non manca nulla, si sta giocando le sue carte come da qualche anno. Sabato l’Atalanta è tornata a dare la sensazione di una squadra solida, fisica, con qualità tecniche importanti. E’ stata superiore al Milan. Questo gli ha dato autostima e sicurezza. Gomez? Difficile dare un parere, non sono all’interno. Ma l’Atalanta ha preso una linea ben precisa e va rispettata da parte del giocatore, che ha parlato in maniera chiara. Dal punto di vista tecnico Gomez è un giocatore di assoluto valore. E’ importante che la società abbiauna linea di condotta ben precisa”.

IL MILAN – “Mandzukic Credo che sia sicuramente un giocatore di spessore, di carattere e di qualità. Non sappiamo il suo percorso degli ultimi tempi, ma se torna in condizioni ottimali può essere di aiuto. Il Milan ha tutte le carte in regola per giocarsela”.

IL NAPOLI – “E’ sempre il vecchio ritornello che si ripete. Quando le cose si complicano i risultati vengono un po’ meno e tutto ritorna in discussione”.