Inter, Marotta stizzito | “Su Hakimi speculazioni per destabilizzare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:58
Inter, Marotta:
Marotta

L’amministratore delegato dell’Inter Marotta ha parlato prima del match con l’Udinese: le dichiarazioni su Hakimi e il mercato

Beppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di ‘Sky Sport‘ poco prima della partita con l’Udinese. Inevitabile soffermarsi su Hakimi: “Devo dire che le ultime settimane si sono dette tante cose. Alcune vere, altre speculazioni con l’obiettivo di destabilizzare l’ambiente. La proprietà è credibile. Il management deve garantire, stabilità, compattezza. L’Inter ha una tradizione da mandare avanti”.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV – Serie A, la cronaca di Milan-Atalanta e Udinese-Inter: vedi la DIRETTA

Sul calciomercato – “Abbiamo detto che il nostro è un mercato già chiuso. Lo stimolo è quello di dare una considerazione giusta al nostro gruppo. Coeso, compatto, con un grande allenatore. Siamo competitivi con questi giocatori. Abbiamo detto in una prima fase, parlando eventualmente di opportunità che non si sono presentate. E’ un periodo delicato del nostro club e l’obiettivo è quello di trovare valori di senso d’appartenenza e amore per la maglia con questi giocatori. Valori che abbiamo riscontrato in tutte le componenti societarie e della squadra”.

Su Agoumé – “Intanto io devo dire che le scorse settimane si è aggregato al gruppo anche Vecino e spero possa dare il suo apporto. Agoumé è un ragazzo del 2002, non dimentichiamolo, deve avere continuità in una squadra di provincia, dove può giocare quasi sempre. Ingiusto portarlo da noi nei confronti dello Spezia e del giocatore. All’Inter la competitività è diversa”.