CMIT TV | Calciomercato Inter, Petricca: “Eder è un’opportunità” | Il ritorno di El Shaarawy

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:59
CMIT TV | Petricca:
Oberto Petricca alla CMIT TV

Oberto Petricca ha parlato alla CMIT TV del calciomercato, in particolare dei ritorni di Eder ed El Shaarawy

L’agente e intermediario di mercato Oberto Petricca, oltre a parlare della situazione societaria dell’Inter, si è espresso anche sul calciomercato ai microfoni della CMIT TV. Di seguito le sue dichiarazioni da esperto di calcio asiatico su Eder: “Eder può essere un buon rinforzo per l’Inter, sta giocando in una squadra di “famiglia” come lo Jiangsu e può essere un’opportunità”. Sul calcio in Cina: “Il sistema calcio cinese è cresciuto negli anni con l’acquisto di calciatori stranieri, ma per l’esportazione dei calciatori credo sia quasi impossibile un trasferimento in importanti club europei o mondiali. Il discorso dei calciatori cinesi arrivano nel massimo campionato in età matura, non c’è crescita dei settori giovanili, i pochi che emergono è difficile che possano lasciare la Cina”.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Calciomercato Roma, da Bernard a Otavio: le ultime sull’attacco

Serie A, il ritorno di El Shaarawy: le parole di Petricca

CMIT TV | Petricca: "Eder occasione per l'Inter. El Shaarawy difficile"
El Shaarawy (@Getty Images)

Petricca si è poi soffermato sull’asse di mercato tra Italia e Cina, che potrebbe vedere il ritorno di El Shaarawy in Serie A:”Difficile prevedere, perché i calciatori cinesi che possono rientrare sono quelli già noti, ma ci sono difficoltà legate all’abbassamento degli ingaggi. Per molti poi si sono pagati costi di trasferimento alti. In Cina si va per restare 3 o 4 anni. Difficile parlare di ritorni -continua Petricca alla CMIT TV-, ma se i due club facessero un passo avanti per il prestito, l’affare più vicino può essere quello di El Shaarawy, è un affare su cui lavorano da mesi i due club. Il discorso è complesso dal punto di vista economico, il calciatore deve ridurre l’ingaggio di molto. Il problema è il costo del trasferimento dello Shanghai, ma il giocatore non rientra al momento nei piani perché non sta giocando. Da quanto mi risulta c’è una richiesta di 2 milioni per 6 mesi di trasferimento temporaneo e su questo si sono arenate le parti. Non penso possa esistere una clausola all’interno del contratto, credo sia priva di fondamento giuridico”.