Udinese-Napoli, Gattuso: “Si dicono troppe str… Si smanetta troppo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:27
gattuso napoli
Gattuso

Le parole di Rino Gattuso dopo la vittoria del Napoli sul campo dell’Udinese arrivata nel finale di partita

Gennaro Gattuso ha commentato a ‘Sky’ la vittoria del Napoli contro l’Udinese: “Non era facile dopo la mazzata di mercoledì. Oggi abbiamo sorpreso ma siamo stati bravi: sono contento, ci siamo ripresi quello che abbiamo lasciato quattro giorni fa”. Le ultimissime di calciomercato: clicca qui!

RRAHMANI – “Dispiace per Rrahmani, è un grande professionista ma l’allenatore deve fare delle scelte. Avrà ancora chance, ma oggi ho preferito toglierlo all’intervallo. I giovani di oggi devono imparare a smanettare meno, oggi si va troppo sul telefonino. Giocare a Napoli è già difficile, è ai livelli di Roma, ci sono troppe radio, tanti siti: se le energie le mettiamo sul campo invece di leggere le tante stron… che si dicono in giro possiamo ancora migliorare. La piazza non è facile e bisogna stare sul pezzo, lavorare e dopo faremo i conti”.

LEGGI ANCHE >>> Udinese-Napoli, Gattuso sotto accusa: “Imbarazzante”

Napoli, Gattuso: “Llorente non si muove finché non torna Osimhen”

OSIMHEN E MERTENS – “Io mi arrabbio non tecnicamente, ma sull’annusare il pericolo. Oggi se vedete i numeri, sono ancora una volta incredibile ma ho visto una squadra che ha preso qualche tiro in più, ma stava sempre là. Ho visto facce diverse: non posso vedere difensori che dicono ‘sbagliamo gol, per forza poi lo prendiamo’. No, dobbiamo annusare il pericolo ma è un problema che questa squadra che si porta tempo da tempo, non è solo un problema della mia gestione. Si può migliorare: il calcio non è solo una fase. C’è poi anche la componente caratteriale e si può migliorare: da questo punto di vista non siamo ancora una squadra pronta a fare certe partite. L’altro giorno è successo una roba incredibile: la palla va sul palo e cinque guardano la palla”.

LLORENTE – “In questo momento non si muove. Osimhen ha il Covid, domani farà il tampone ma non sta ancora bene con il braccio. Per Milik ci pensa la società, non so nulla, penso che siamo una squadra forte”.