PAGELLE E TABELLINO JUVENTUS-SASSUOLO | Garanzia Danilo, harakiri Obiang

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:45
Juventus Sassuolo Ramsey
La gioia di Ramsey (via Getty Images)

Pagelle e tabellino di Juventus-Sassuolo, match valevole per la 17° giornata del campionato di Serie A. Danilo, Ramsey e Ronaldo firmano la vittoria dei bianconeri

La Juventus non brilla come a San Siro contro il Milan, ma conquista comunque tre punti pesantissimi per la rincorsa scudetto nel match dell’Allianz Stadium contro il Sassuolo. Pirlo perde per infortunio McKennie e Dybala nel primo tempo, con una follia di Obiang che lascia i neroverdi in dieci prima dell’intervallo. Danilo (migliore in campo) con una sassata da fuori sblocca il risultato, prima del pareggio di Defrel che sorprende gli incerti Bonucci e Demiral. Ramsey a 8′ dal termine fa esultare Pirlo, nel recupero il tris di un Cristiano Ronaldo spento fino a quel momento e mai incisivo. Locatelli fa vedere tutte le sue qualità, Boga nel finale entra e frea scompiglio. Buon impatto sulla gara di Rabiot, Kulusevski discontinuo.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Sassuolo, triplo KO per Pirlo | Due cambi in pochi minuti

Le pagelle di Juventus-Sassuolo: CR7 si salva con la zampata finale

Juventus Sassuolo Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

JUVENTUS

Szczesny 6,5 – Attento sulle conclusione dalla distanza, su Defrel non ha colpe. Solita sicurezza.

Danilo 7,5 – Con un gran destro sblocca il risultato: prima gioia personale in stagione. Il suo lo fa sempre: una garanzia per Pirlo. Nel recupero lancia Ronaldo per la rete che chiude la gara.

Bonucci 4,5 – Si fa sorprendere un paio di volte da Caputo, ad inizio ripresa si perde colpevolmente Defrel nel pari ospite.

Demiral 5 – E’ al rientro dal primo minuto e si vede. Ancora indietro sul piano fisico. Da condividere con Bonucci le responsabilità sul gol di Defrel.

Frabotta 6,5 – Primo tempo positivo, poi cala e mostra dei limiti nel contenere Muldur. Ma è decisivo nel piazzare il cross per il 2-1 di Ramsey.

Chiesa 6,5 – Non è il Chiesa che ha esorcizzato il ‘Diavolo’, anche se fa sempre paura quando accelera. Prende un palo e lotta sempre, anche nei momenti complicati della partita (86′ Bernardeschi sv).

Bentancur 5,5 – Bel lancio per McKennie, rimedia la solita ammonizione e Pirlo lo toglie all’intervallo. Potrebbe e dovrebbe dar di più  (46′ Rabiot 6,5 – Dà più energia e cavalli al centrocampo. Sta crescendo a livello fisico).

Arthur 6 – Parte a rilento, alza i giri del motore con lo scorrere del match trovando delle buone trame.

McKennie 6,5 – Tocco illuminante che mette Frabotta davanti al portiere. Però è costretto ad abbandonare subito il campo per un fastidio muscolare: Pirlo non lo ha voluto rischiare (18′ Ramsey 7 – Nel recupero del primo tempo serve a Kulusevski la palla del vantaggio, che lo svedese spreca malamente. Si butta in area avversaria e dà fastidio alla difesa ospite: gol pesantissimo per la rimonta scudetto della Juve (86′ Morata sv).

Dybala 5,5 – Molto mobile ma senza incidere. Non brilla come a San Siro e prima dell’intervallo si ferma per infortunio. Pirlo incrocia le dita anche per lui… (42′ Kulusevski 6 – Si divora il più facile dei gol appena entrato. Nella ripresa ha voglia e dà una gran palla a CR7. E’ però ancora discontinuo e si intestardisce troppo nel dribbling).

Ronaldo 6 – Spento e quasi svogliato, fatica ad entrare in partita. Si mangia un gol clamoroso davanti a Consigli. Lontano parente dal vero CR7 come a Milano per 92 minuti: poi nel recupero piazza la zampata, come solo i fuoriclasse sanno fare.

All. Pirlo 6,5 – Le assenze pesano, gli infortuni di McKennie e Dybala complicano la situazione. La Juve non brilla come a San Siro, ma ha la capacità e la forza di portarla comunque a casa. Punti che a fine campionato potrebbero fare la differenza, anche se c’è ancora qualcosa da registrare soprattutto sul piano difensivo.

SASSUOLO

Consigli 6 – Si oppone a Ronaldo anche per demeriti del portoghese. Può fare poco sulla sassata di Danilo e il tap-in vincente di Ramsey. Viene trafitto da CR7 nel recupero per il 3-1 finale.

Muldur 6 – Si fa infilare più volte da Frabotta nel primo tempo. Più visto quando avanza sulla linea dei centrocampisti (72′ Oddei 6 – Forze fresche nell’ultima parte di gara).

Chiriches 6 – Di testa sono tutte sue. Soffre quando viene puntato, ma limita i danni (87’Ayhan sv).

Ferrari 6 – Efficace e duro quando basta negli ultimi sedici metri. Fa buona guardia.

Kyriakopulos 6 – Riesce a contenere Chiesa e riparte quando ne ha la possibilità.

Obiang 4 – Follia sul finire di tempo: brutto fallo a Chiesa e rosso che Massa sventola grazie all’ausilio del VAR. Gara diligente fino a quel momento, poi rovina tutto e lascia i suoi in dieci.

Locatelli 7 – Altra prova di sostanza e lucidità per il gioiello del Sassuolo. Giocatore di spessore internazionale: mostra tutte le sue qualità davanti alla dirigenza bianconera.

Defrel 7 – Nella prima frazione non si vede tanto, si accende nella ripresa: sorprende Demiral e Bonucci per firmare la rete dell’1-1. (67′ Boga 6,5 – Subito ficcante e in partita. Quando parte palla al piede son dolori).

Djuricic 5,5 – Non si accende: pochi spunti degni di nota (46′ Maxime Lopez 6 – Rincorre tutti e mette ordine in mediana).

Traore 6,5- Poco frizzante all’inizio, carbura strada facendo. Serve a Defrel la palla del pareggio.

Caputo 6 – Sguscia e crea fastidio a Bonucci. Va fuori per esigenza tattiche all’intervallo dopo il rosso ad Obiang (46′ Toljan 6 – Tiene la posizione: fa solo la fase difensiva).

All. De Zerbi 6,5 – Il Sassuolo ha il merito di provarci sempre, anche con un uomo in meno. Mette paura alla Juve malgrado le difficoltà contingenti: i neroversi sono ormai una realtà consolidata del campionato.

Arbitro Massa 5,5 – Il VAR gli viene in soccorso sul fallaccio di Obiang a Chiesa. Ma in generale, direzione che non convince del tutto.

TABELLINO

JUVENTUS-SASSUOLO 3-1
51′ Danilo; 59′ Defrel; 82′ Ramsey; 92′ Cristiano Ronaldo

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Demiral, Frabotta; Chiesa (86′ Bernardeschi), Arthur, Bentancur (46′ Rabiot), McKennie (18′ Ramsey (86′ Morata); Dybala (42′ Kulusevski), Cristiano Ronaldo. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Di Pardo, Chiellini, Dragusin, Portanova, Fagioli, Da Graca. Allenatore: Andrea Pirlo

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur (73′ Oddei), Chiriches (87′ Ayhan), Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Obiang (67′ Boga); Defrel, Djuricic (46′ Lopez), Traore; Caputo (46′ Toljan). A disposizione: Pegolo, Marlon, Ayhan, Peluso, Rogerio, Magnanelli, Raspadori, Schiappacasse. Allenatore: Roberto De Zerbi

Arbitro: Massa (sez. Imperia)
VAR: Chiffi
Ammoniti: Bonucci (J), Bentancur (J), Ferrari (S), Frabotta (J), Kukusevski (J)
Espulsi: Obiang (S)
Note: recupero 4′ e 3′