Calciomercato Juventus e Milan, rottura e addio | ‘Occasione’ a gennaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:38
Juventus Pirlo
Andrea Pirlo (Getty Images)

Dal campo al calciomercato, la sfida Milan-Juventus potrebbe proseguire oltre stasera. Pista francese per il reparto arretrato. I dettagli

Il duello Milan-Juventus di scena stasera al ‘Meazza’ potrebbe continuare sul calciomercato. Come noto entrambe le squadre sono a caccia di un rinforzo per il reparto arretrato, ai bianconeri è stato riaccostato Rudiger in uscita dal Chelsea, mentre i rossoneri trattano con insistenza – si sono avvicinati molto negli ultimi giorni – Simakan dello Strasburgo. Entrambe, però, potrebbero essere costrette a prendere in considerazione piste alternativa, qualora ovviamente le ‘priorità’ dovessero tramontare.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, rinforzo in attacco | Paratici ‘apre’ a Quagliarella

LEGGI ANCHE >>> Milan-Juventus, Maldini: “Loro si giocano più di noi” | Rivelazione sul mercato

Calciomercato Juventus e Milan, ‘occasione’ N’Dicka: agente allo scoperto

In tal caso un occhio verrebbe buttato sulle cosiddette ‘occasioni’. Una di queste è già rappresentata da Evan N’Dicka, classe ’99 francese di cui si è molto parlato nei mesi passati ma che quest’anno non sta trovando spazio – anche a causa di problemi fisici appena 6 presenze – nell’Eintracht Francoforte. Come riporta ‘FAZ’, l’agente del 21enne di origini camerunesi (ma con passaporto comunitario, dato che è nato in Francia, a Parigi) ha fatto capire che il suo assistito è insoddisfatto dell’avventura in Germania, in sostanza che è ben disposto ad andare via. Lo stesso agente, come sottolinea la medesima fonte, vede addirittura “a rischio la grande carriera del suo cliente” con la permanenza a Francoforte.

N’Dicka in azione (Getty Images)

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

I tedeschi potrebbero ‘accontentare’ N’Dicka, in queste ore accostato praticamente a tutte le big della Premier in aggiunta al Lipsia (l’estate scorsa ai rossoneri), di fronte a una proposta di 20-22 milioni di euro, cifra che sarebbe elevata sia per la Juventus che per il Milan. Tutte e due potrebbero provarci con la formula del prestito più diritto di riscatto.