CMIT TV | Alberti: “Pogba a gennaio? Molto difficile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:55
Alberti Pogba Dybala Eriksen
Alessandro Alberti alla nostra CMIT TV (screen shot)

Lunga intervista per la nostra CMIT TV ad Alessandro Alberti: l’intermediario di mercato internazionale parla di Pogba e non solo

Ultima diretta dell’anno sulla CMIT TV di Calciomercato.it. Ospite della trasmissione condotta da Marco Giordano è stato Alessandro Alberti, intermediario di mercato internazionale. Numerosi i temi affrontati insieme a lui sulla prossima sessione di gennaio, a partire da Pogba ma non solo.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Juventus, Pogba a gennaio: le condizioni | Dybala: “Distanza esagerata”

pogba juventus dybala
Pogba (Getty Images)

Calciomercato Juventus, Pogba a gennaio difficile: la situazione

“Il mercato in entrata dall’estero potrebbe riguardare giocatori che hanno già gravitato in Italia, questo perché si fa fatica ad avere fiducia in calciatori visti solo in video – ha spiegato Alberti – A gennaio, comunque, ritengo impossibile che ci siano grandi movimenti. Pogba? Non c’entra tanto Raiola, in generale a gennaio è poco probabile un trasferimento del genere. Per grandi colpi si faranno i conti a fine stagione sulla base delle disponibilità economiche dei club. Su Dybala, credo che la richiesta elevata dell’entourage faccia parte del gioco, ma bisogna rendersi conto di quelli che sono gli scenari reali. Se la Juventus non può accontentarlo, dovrà capire se altrove, magari in Inghilterra, possano arrivare a certe cifre, anche se ne dubito. Credo in generale che a prescindere dai vaccini, le macerie lasciate dal coronavirus ce le porteremo dietro per qualche anno. Certe cifre non saranno più abbordabili per nessuno, nemmeno per gli sceicchi”

“Anche la proprietà cinese dell’Inter ha rivisto i propri investimenti al ribasso – ha proseguito – Eriksen? E’ una grande incognita. Per valutare responsabilità di Conte, bisogna capire come il giocatore si sia posto verso di lui. Ma se i nerazzurri non vincono lo scudetto, la guida tecnica necessariamente cambierà. Pioli alla guida del Milan non mi sorprende, sta ottenendo risultati anche grazie alla sua pacatezza come allenatore. Sono contento per lui, ero certo potesse far bene. Ibrahimovic da’ qualcosa in più, ma anche chi lo sostituisce sta giocando bene. Eventuali alternative sul mercato sarebbero legate a profili giovani. Scamacca è un giocatore chiacchierato che sta crescendo, ma deve dimostrare ancora di spostare gli equilibri. Napoli? Il rinnovo di Gattuso è una telenovela, non vedo perché si debba prolungare la trattativa, ma credo che sia il presidente a non voler proseguire con lui.