Calciomercato Milan, rinforzo in difesa: è corsa a tre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:12
Simakan Kabak Milenkovic Milan
Paolo Maldini (Getty Images)

Il Milan ha le idee chiare per rafforzare la difesa. Il club sta portando avanti le trattative avviate in estate. Sono tre i profili più seguiti

L’infortunio al polpaccio di Zlatan Ibrahimovic ha fatto scattare l’allarme in casa Milan. Il club è ora pronto ad acquistare un nuovo attaccante e come raccontato su Calciomercato.it, per i rossoneri è tornata prepotentemente di moda l’idea Jovic. L’arrivo di un centravanti non esclude però quello di un difensore, che resta una priorità. Stefano Pioli in queste ultime partite ha dovuto affidarsi al giovane Kalulu, dimostrando di non credere in Musacchio e Duarte. L’argentino e il brasiliano sono pronti a lasciare Milanello a gennaio, per far spazio ad un nuovo difensore.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Le idee al Milan sono molto chiare: i nomi in cima alla lista restano quelli di Simakan e Kabak. Maldini e Massara hanno provato a prendere i due centrali nell’ultima sessione di calciomercato ad ottobre. Le trattative non si sono mai fermate e soprattutto con il calciatore dello Strasburgo l’intesa è davvero vicina. Non si può però scartare l’ipotesi che porta al turco vista la crisi che sta colpendo lo Schalke 04, che potrebbe far crollare il prezzo. Il nome del calciatore di Ankara è davvero da parecchio tempo sul taccuino del Diavolo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus e Inter, opportunità Rudiger: l’annuncio del difensore

Calciomercato Milan, novità in arrivo su Milenkovic

Milenkovic
Milenkovic (getty images)

Ad oggi dunque è sfida a due per la difesa ma attenzione ad una terza pista mai tramontata davvero. Quella che porta a  Nikola Milenkovic, forse il profilo che più piace a Stefano Pioli. Il tecnico lo conosce bene per averlo allenato alla Fiorentina. I viola in estate chiedevano ben 40 milioni di euro per lasciarlo partire. Davvero troppi per un calciatore che vedrà scadere il proprio contratto nel 2022. Ramadani, che ha ottimi rapporti con il Milan, vuole capire le intenzioni dei Viola, che non può continuare a far muro. Il rinnovo, infatti, non sembra proprio essere nelle intenzioni del serbo e con un accordo di solo un anno e mezzo il prezzo del cartellino non può che abbassarsi.