Juventus, Paganin a CMIT TV: “Ho una impressione su Pogba”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:14
Luigi Guelpa e Massimo Paganin

Massimo Paganin, ex difensore e attuale allenatore, a CMIT TV ha parlato della Juventus, di Pogba, Ronaldo e molto altro

La Juventus batte il Barcellona e guarda con ottimismo al futuro. Intervenuto ai microfoni di CMIT TV, l’ex difensore Massimo Paganin ha rilasciato alcune dichiarazioni anche in ottica mercato: “Pogba alla Juve a gennaio? Se ne parla già da qualche anno. A mio avviso non ci sarebbe bisogno di rinforzi in mezzo al campo. Rabiot è in crescita, per Bentancur stravedo. C’è bisogno ancora di tempo, ma Pirlo sta mettendo le cose a posto, ha sempre difeso la sua squadra e ha i giocatori per far bene in Italia e in Europa. La Juve mi sembra equilibrata in tutti i reparti. Chiaro che se si potesse prendere un pezzo da novanta, un tentativo andrebbe fatto, anche se monitorando bene la situazione dal punto di vista economico. Ho l’impressione che Pogba resterà allo United fino alla fine della stagione”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Pogba subito via | Doppio problema con Dybala

Juventus, Paganin parla di Ronaldo, Arthur e Cuadrado

ronaldo messi barcellona juventus
Cristiano Ronaldo e Lionel Messi (Getty Images)

Paganin ha proseguito la sua disamina sulla gara di ieri sera: “La Juve ha sensazioni diverse. La percezione diversa con Ronaldo c’era dall’inizio. I numeri dicono che il Barça ha tirato di più in porta. Ma all’atto pratico i bianconeri non sono mai stati in difficoltà. Arthur con due mezzali di corsa è stata la chiave in entrambe le fasi. Cuadrado ha fatto il solito gran lavoro. La Juve ha trovato un equilibrio e ha compiuto un percorso di crescita”.

ATALANTA – “E’ difficile considerare le cose dall’esterno. Rischierei di sbagliarmi di grosso. Penso che se Gasperini ha espresso una posizione lo ha fatto a ragion veduta. Un chiarimento è necessario, tutto può essere messo da parte. Il club e la squadra vengono prima di tutto per una gara così importante”.