Serie A, De Siervo: “Playoff solo in un caso. Ecco le ultime sugli stipendi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:39
De Siervo @getty images
De Siervo @Getty images

Luigi De Siervo ha parlato dei prossimi progetti per la Serie A e soprattutto dei playoff. Ecco le sue interessanti dichiarazioni

De Siervo si è soffermato a lungo ai microfoni di ‘Radio Sportiva’, aggiornando su diversi temi caldi. Dapprima ha parlato della riforma dei campionati: “La pandemia da Covid-19 ha obbligato tutti a rivedere il proprio status e ora la Serie A non potrà chiamarsi fuori: serviranno dei progetti, ma non c’è una posizione contraria a prescindere, anzi. Dobbiamo rifarci al concetto di sostenibilità”. 

L’ad della Lega Serie A esprime gli ultimi ragionamenti sulla questione economica: “Ci sarà un’analisi profonda anche sulla sostenibilità degli stipendi. Il presidente dell’Aic Calcagno ha una responsabilità importante in questa discussione. Bisognerà cercare il dialogo con i calciatori senza strappare”.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, chi si è svalutato di più nel 2020? Nella Top10 regnano Juve, Inter e Napoli

De Siervo e la proposta di istituire i playoff: le ultime

De Siervo (getty images)
De Siervo (getty images)

De Siervo parla anche della possibilità di istituire dei playoff: “Se ne è parlato tanto, sarà l’assemblea a esprimersi. Per mantenere gli investimenti, però, dobbiamo fornire un contenuto che dura un certo numero di mesi e con un certo numero di partite. Nei campionati, i playoff non sono così diffusi. Si può affrontare la discussione, ma trovando un equilibrio nei calendari“. L’ad della Lega poi esprime chiaramente: “Dire playoff non può voler dire ridurre il numero delle partite. Ciò significherebbe intrattenere per meno prime serate i nostri abbonati e con meno partite è difficile avere più soldi”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, ecco il ‘piano B’: playoff a 12 squadre, la formula