CM.IT TV – ESCLUSIVO Eriksson: “Spero che la Lazio vinca lo scudetto”. Poi ‘esalta’ Ibrahimovic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:35
Eriksson a CMIT TV

Intervenuto alla tv di Calciomercato.it, Sven-Goran Eriksson ha parlato della Lazio, ma anche di lotta scudetto e dell’Italia di Mancini

Sven-Goran Eriksson, ex allenatore -tra le altre- della Lazio, con cui ha vinto uno scudetto, ha parlato nel corso di ‘Terzo Tempo‘, trasmissione in onda su CMIT TV. Di seguito, le parole di Eriksson: “Sono sicuro che stasera la Lazio vincerà. Coi tre punti il percorso in Europa è garantito, bisogna vedere se Champions o Europa League“.

Su Inzaghi –Sta facendo molto bene con la Lazio da tanti anni. Credo che senza il coronavirus, i biancocelesti avrebbero potuto vincere lo scudetto. Prima della pandemia erano la squadra più in forma della Serie A, dopo non so cosa sia successo, ma non era la stessa Lazio“.

Su Ibrahimovic –Penso che Zlatan sia meglio di dieci anni fa. Lavora, corre di più e si assume anche qualche responsabilità in più. Anche la sua leadership è aumentata. Ha 39 anni, ma gioca in modo incredibile. Il suo infortunio è un male per il Milan, con lui in campo quasi sempre si vince lo scudetto“.

Scudetto –Spero che lo vinca la Lazio, ma credo che alla fine lo vincerà una tra Milan o Juventus, come al solito“.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE

Sulla Roma –Sta andando alla grande in questo momento, mi fa piacere. Non seguo tutte le partite, ma guardo i risultati e quelli raggiunti da Fonseca parlano chiaro. Sta facendo molto bene“.

Sul 5-2 del Valencia contro la Lazio –Mi ricordo quella partita, al Mestalla tanti anni fa. Ero sicuro che la Lazio potesse vincere o pareggiare, perché avevamo seguito gli spagnoli tante volte. Loro correvano tantissimo, hanno avuto la fortuna di fare gol subito e la partita diventò difficile per noi. Non so se potevo fare qualcosa di diverso, ma il Valencia era fortissimo“.

Sui suoi ex giocatori –Tanti sono diventati allenatori di grande livello, mi fa molto piacere. Qualcuno come Mancini o Simeone me lo aspettavo. Però Sergio Conceiçao che sta andando alla grande con il Porto, non me l’aspettavo. All’epoca erano giovani, mi fa piacere, anzi mi rende orgoglioso vedere i miei giocatori fare gli allenatori“.

Centro sportivo della Lazio –Purtroppo c’è il coronavirus e non posso andare a Formello“.

Italia a Euro 2020 –Io penso che l’Italia sarà protagonista all’Europeo, dove non c’è un grande favorito. Forse la Francia, perché ha vinto il Mondiale e ha un grande squadra, ma penso che sia tutto aperto e se la squadra di Mancini è in forma, senza infortuni, può vincere. Ma questo vale anche per le varie Francia, Spagna, Inghilterra… non c’è un solo favorito“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Verona, infortunio Kalinic | Comunicato UFFICIALE

Calciomercato, non solo Fiorentina | Le ultime di CM.IT sul futuro di Sarri